Indice dei nomi di persona e famiglia

Nell’Indice sono stati inseriti i lemmi che compaiono nella sezione descrittiva dell’inventario. Il rinvio è alla segnatura archivistica dell’unità archivistica e, talora, anche del documento in cui compare il lemma. Gli omonimi sono stati opportunamente disambiguati e le varianti sono state ricondotte ad unità. Per quanto riguarda i nomi di persona e di famiglia, i problemi più rilevanti sono determinati dalla presenza di numerose varianti, derivanti sia dall’uso di lingue diverse (latino, volgare veneto, italiano), spesso usate contemporaneamente, sia dalla tardiva fissazione dei cognomi, specie nei secoli più lontani. In particolare, qualche difficoltà deriva dal fatto che non sempre è chiaro se si tratta di varianti del medesimo cognome (si pensi allo scempiamento delle doppie, frequente in ambito veneto, o all’ipercorrettismo, da esso derivante) oppure di cognomi effettivamente diversi: per risolvere il problema si è tenuto conto della persistenza dei cognomi stessi. Inoltre, soprattutto per determinate categorie (artigiani, operai, lavoratori in genere, ma anche donne sposate che acquisiscono il cognome del marito), non compare nei documenti il cognome; conseguentemente sono stati indicizzati i nomi di battesimo. Più facile è stato integrare i cognomi con i nomi di battesimo, tramite ricerche su altre fonti, edite o inedite. Per disambiguare gli omonimi si sono utilizzati il nome del padre o della madre, l’attività lavorativa, la provenienza, la data, in modo da fugare il pericolo di identificazioni sommarie e imprecise basate solo sull’identità di cognome e nome. Talora l’indicazione cronologica compare anche in casi non immediatamente evidenti di omonimia, quando si sia riscontrata la possibilità di equivoci. Le varianti sono indicate fra parentesi tonde. Esistono comunque rinvii dai lemmi non scelti come voci di autorità. L’indicazione dell’attività lavorativa è critica e utilizza il termine italiano (ad esempio, muratore per muraro), salvo casi molto particolari nei quale l’uso dell’italiano avrebbe alterato in modo sostanziale il significato del termine (come, ad esempio, coverzador oppure casolino), che sono indicati in corsivo. Per quanto riguarda le serie 33-64 e i fondi aggregati 1-5, sono stati indicizzati solo i nomi che compaiono nei cappelli introduttivi. Nella serie 24 non sono stati indicizzati i nomi presenti sul dorso delle buste, in quanto si tratta di buste di recupero prive di informazioni pertinenti.

Elenco alfabetico degli indici

A


A*** C***, suora Abati, fratelli Abriani Nugent Regina Adami Antonio, baccelliere e maestro dei professi Adamo, fabbro Adriano VI, papa
Vedi tutti

B


Babandi Domenico, fonditore di campane Babetta v. Farisata Francesca, detta Babetta Babolini Simeone, musico tenore Baccaglini Giovanni, figlio di Giuseppe, affittuale Bacchigion v. Friso Antonio, detto Bacchigion Baccho v. Bacco
Vedi tutti

C


Cabarel Cabrile de Zuan, massaro dell’Arca (1440) Cacici v. Cassicci Cadorin Battista, custode Cadorna Luigi, maresciallo d’Italia Cafferin Romana, moglie di Gianmaria
Vedi tutti

D


D'Andrade Alfredo D'Onorio Marc'Antonio, marangon Da Pace Eugenio, secondo clarinetto Da Polo Vincenzo Da Rio Anna, contessa Da Sole v. Dal Sole
Vedi tutti

E


Eccher Andrea, officiatore Egger Adele, affittuale Eleuterio, reggente di Milano Elisabetta di Baviera, imperatrice d'Austria Emo Capodilista Giordano, presidente dell'Arca
Vedi tutti

F


F. F. Fabbati Bortholomio Fabbiano Ignazio, trombone Fabbro v. Moroni Fabbro Adelia
Vedi tutti

G


Gaap Johan Adolf, orefice Gabbi Giovanni Gabriel Alba, moglie di Lunardo Mocenigo Gaddi Giovanni Battista da Lecce, predicatore Gaffi Ludovico, notaio
Vedi tutti

H


Haarden Bernardino, custode capo Haller Ulderico, vice sacrestano Hanibal, tagliapietra Harrach F. v. Ditta F. Harrach & Sohn Helisabeth, terziaria francescana Henning Bonifacio, officiatore Henraux v. Società Henraux
Vedi tutti

I


Iachetti Luigi, officiatore Iacopini Giampaolo, predicatore Iacopo, fabbro Ierolimo, orefice Illoni Tarcisio, inserviente Inama Bernardo, officiatore
Vedi tutti

J


Jacob Francesco Maria da Milano, frate, musico contralto Jacobelli Giuseppe, officiatore Jappelli Luigi Josa Antonio Rinaldo, bibliotecario Junakovic Francesco, officiatore

K


Kempa Eugenio Giuseppe, inserviente Kinsky Angla, contessa e principessa di Aversperg Kolinschi ***, principe Krantz v. Ditta F. Krantz Kunert (De Kunert ) Francesco, baritono

L


Laimeri Antonio da Brescello, padre Lallich Pierfrancesco, figlio di Traiano Lancia Francesco, massaro dell'Arca Lancisi Giuseppe Maria
Vedi tutti

M


Mabilia, sorella di Francesco detto Ungarino Maccati Angelo, contrabbasso Maccozze v. Macozze Machioli Marc'Antonio
Vedi tutti

N


Nacelli Battista Nachini Petro, organaro Nadal Tiberio Nado v. Ferraresso Francesco, detto Nado Nalato Giacomo
Vedi tutti

O


Oban Elena, vedova Pattarevich Odasiis de Aloisius de Martinengo Odofredi degli Odofredo, vescovo di Molfetta e nunzio apostolico del papa Clemente VIII a Venezia Oliosi v. Ditta Oliosi e Antonello Olis de Melchiorre da Padova
Vedi tutti

P


Paccagnella Luigi v. Ditta Luigi Paccagnella Paccagnelli v. Cerutti Giovanni, detto Paccagnelli Paccanarro Giovanni, organista Pacchiarotti v. Cecchini Pacchiarotti Pace da *** Pace da Bassano, fisico Pacilli Antonio
Vedi tutti

Q


Quadrio Alessio, organista Quaggia Francesco Quarantaotto (Quarantotto) Camillo, cassiere dell'Arca Quarengo Damiano Quargnol, figlio di Giulio, affittuale
Vedi tutti

R


Rabbi Gaetano Radiolinska Giuseppina, contessa Radise Giulio, sostituto all'organo Radoslovich Raffaele, officiatore Raffaello Bortolo, inserviente Ragazzoni Giacomo
Vedi tutti

S


S. Agostino da Prosdocimo, frate Sabatelli Mario, cavaliere Sabatini Luigi Antonio Sabbatini Luigi Sabini Angelo, zio di Giovanni Battista Filippato, figlio di Filippato Sacchetti Angelo, pubblico perito
Vedi tutti

T


Tabara Alvise Tacchetti Camillo da Verona, padre Tacco Pietro (Piero), padre guardiano Taccone Nicoletto, novizio
Vedi tutti

U


Ucelli Pietro Ugo Domenico Ugoni Guglielmo, ministro generale Uliana Felice, affittuale Uliani Orazio Umberto I, re d'Italia
Vedi tutti

V


Vaggi Adelaide, vedova Costi Vailati Daniele da Crema, padre Valente Domenico
Vedi tutti

W


Wagener Engelberto, officiatore Wagner Augusta, figlia di Giuseppe Was Tiburzio, officiatore Wawrzaszck Anselmo, officiatore Wielhase H.
Vedi tutti

X


Ximenes v. Loviselli Maddalena, vedova Ximenes

Z


Zabarella Paganello Teodora Zabile Luca, suonatore di violino
Vedi tutti

Credits

L’inventario in formato digitale è stato curato da Giorgetta Bonfiglio-Dosio, sulla scorta dell’edizione a stampa: Giorgetta Bonfiglio-Dosio, Giulia Foladore, Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio. Inventario, Padova, Centro studi antoniani, 2017, voll. 3 (Varia, 60)

Orari di apertura

L’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è aperto con le seguenti modalità e solo su appuntamento:
mercoledì ore 14:30-18:30
giovedì ore 8:30-12:30 oppure 14:30-18:30.
Per concordare una visita si prega di contattare la referente tramite l’apposito modulo