Chiudi
 Serie 11

Processi 69


11.69 (222)

secc. XVII-XVIII con doc. in copia dal XV

Vertenze tra l’Arca e diversi per il pagamento dei dazi, la gestione e la manutenzione dei mulini nella contrada del Maglio a Padova

Vol. contenente:

Fasc. 1 (cc. 1-24): Arca contro Antonio e fratelli Grandi, affittuali dei mulini di proprietà della famiglia Pesaro, siti nella contrada del Maglio per le mancate modifiche ai suddetti mulini (sec. XVII)

Fasc. 2 (cc. 25-38): Arca contro Antonio e fratelli Grandi, affittuali dei mulini di proprietà della famiglia Pesaro, siti nella contrada del Maglio per le mancate modifiche ai suddetti mulini (sec. XVII)

Fasc. 3 (cc. 39-68): carteggio relativo alla regolamentazione dei livelli delle bocche di affluenza delle acque presso i mulini nella contrada del Maglio (sec. XVII)

Fasc. 4 (cc. 69-102): Angelo Paviola, in qualità di procuratore di Zaccaria Vallaresso, procuratore di San Marco, concede a livello ai fratelli Pietro e Agostino Sarti, follatori di panni, un mulino posto nella contrada di Ponte Corvo a Padova (sec. XVII)

Fasc. 5 (cc. 103-120): «Molini, 1648. Pro Veneranda Arca divi Antonii Padue et aliis interessatis contra illustrissimum et reverendissimum dominum Hieronymum abbatem et illustrissimum dominum Petrum fratres Mocenico, q. illustrissimi domini Aloysii, per causa del macinar a contadini» (sec. XVII)

Fasc. 6 (cc. 121-154): «Per li affittuarii delli molini privilegiati contro gli illustrissimi Mocenighi», «in proposito di macinar a quei di Villa» (sec. XVII)

Fasc. 7 (cc. 155-172): «Ordinario. Littere nostre e degli aversarii», Arca contro i fratelli Girolamo e Pietro Mocenigo (sec. XVII)

Fasc. 8 (cc. 173-182): «Capitoli per facoltativa di macinar a quei di Villa» (sec. XVII)

Fasc. 9 (cc. 183-202): «Privilegi de’ molini per macinare» (sec. XVII)

Fasc. 10 (cc. 203-233): «Abani circa affare de’ molini» (sec. XVII)

Fasc. 11 (cc. 234-267): carteggio relativo alla regolamentazione dei livelli delle bocche di affluenza delle acque presso i mulini nella contrada del Maglio (sec. XVII)

Fasc. 12 (cc. 268-297): Arca contro gli affittuali Giovanni Battista Modato e Pietro dalle Chiovare circa la regolamentazione del livello delle bocche di affluenza della acque presso i mulini nella contrada del Maglio (sec. XVII)

Fasc. 13 (cc. 298-315): carteggio relativo alla regolamentazione dei livelli delle bocche di affluenza delle acque presso i mulini nella contrada del Maglio (sec. XVII)

Fasc. 14 (cc. 316-353): il nobile Francesco Zanotti Assonica contro Giovanni Pilon, detto Paris, affittuale dell’Arca, per danni subiti ai mulini di sua proprietà nella contrada del Maglio (sec. XVIII)

Fasc. 15 (cc. 354-369): «Veneranda Arca e signor [Ettore] Agapito», «dovendosi far il trasporto delli molini del Maggio di ragione della Veneranda Arca di Sant’Antonio di Padova» (sec. XVIII)

Fasc. 16 (cc. 370-395): «Scrittura per li molini del Maggio» (secc. XVII-XVIII con doc. in copia dal XV)

Fasc. 17 (cc. 396-419): Agostino Sarti contro Benetto Franchi, avvocato e cancelliere dell’Arca, per la gestione e la manutenzione dei mulini nella contrada del Maglio (sec. XVIII)

Fasc. 18 (cc. 420-447): «Veneranda Arca contro [Angelo] Cervese e [Giovanni Pilon detto] Paris» (sec. XVIII)

Fasc. 19 (cc. 448-473): Arca contro Angelo Cervese e Giovanni Pilon, detto Paris (sec. XVIII)

Fasc. 20 (cc. 474-503): Arca contro Angelo Cervese e Giovanni Pilon, detto Paris (sec. XVIII)

Fasc. 20 (cc. 504-521): «[Giovanni Pilon, detto] Paris, contro [Francesco Zanotti] Assonica» (sec. XVIII)

Credits

L’inventario in formato digitale è stato curato da Giorgetta Bonfiglio-Dosio, sulla scorta dell’edizione a stampa: Giorgetta Bonfiglio-Dosio, Giulia Foladore, Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio. Inventario, Padova, Centro studi antoniani, 2017, voll. 3 (Varia, 60)

Orari di apertura

RIAPERTURA ARCHIVIO DELLA VENERANDA ARCA DI S. ANTONIO MERCOLEDì 1 SETTEMBRE SOLO SU APPUNTAMENTO CON GREEN PASS.

Si avvisano i signori Studiosi che, ai sensi del D.L. 23 luglio 2021, n. 105, recante “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche”, a partire dal 6 agosto 2021 l’accesso alla sala studio dell’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è consentito unicamente alle persone in possesso di certificazione verde COVID-19 (il cosiddetto GREEN PASS, che attesta una delle seguenti condizioni: aver fatto la vaccinazione anti COVID-19; essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore; essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi) in corso di validità e previa verifica dell’identità personale.
Le informazioni sulla procedura da seguire per ottenere il GREEN PASS sono disponibili sul sito www.dgc.gov.it.

L’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è aperto nel rispetto del protocollo di sicurezza ANTICOVID19 (MASCHERINA per tutto il tempo di permanenza in sala lettura e DISTANZA MINIMA DI M 1,5 dal personale), e solo su appuntamento con i seguenti orari:

Mercoledì  ore 9:00-12:30
Giovedì       ore 9:00-12:30

Per concordare una visita si prega di utilizzare l’apposito modulo o scrivere un’e-mail a:
archivio.arcadisantantonio@gmail.com