Chiudi
 Serie 04

Norme 07


4.7 (128)

1628-ante 1802 nov. 2

Amministrazione della Cappella musicale e suppliche di musicisti

Cassetta moderna di cartone contenente:

1) Suppliche di musicisti della Cappella [1737 nov. 23-ante 1770 feb. 20]

fasc. contenente cc. sciolte 1-122

1.

Supplica di Filippo Lusi, suonatore di tromba, ai presidenti dell’Arca per poter suonare al teatro Sant’Angelo di Venezia [1737 nov. 23]

2.

Supplica di Matteo Bissoli, suonatore di oboe, ai presidenti dell’Arca per suonare in teatro a Genova in occasione del carnevale [post 1737 dic. 28-ante 1779 feb. 5]

3.

Supplica di Filippo Lusi, suonatore di tromba, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1737 dic. 29]

4.

Supplica di Domenico Dall’Oglio, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per poter prolungare la sua permanenza a Mosca presso la corte dell’impera-trice di Russia Anna I così come ordinato dalla stessa [1737]

5.

Supplica di Angelo Bianchi, detto Gotti, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1737-1738]

6.

Supplica di Domenico Sorgato di Angelo, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario (1738 gen. 9)

7.

Supplica di Aurelio Episcopi, musico tenore, e Francesco Moro, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per poter essere congedati dal servizio nella Cappella del Santo e trasferirsi a Rovigo [1738 feb. 4]

8.

Supplica di Francesco Fabris, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per entrare nell’organico della Cappella come soprannumerario [1738 feb. 4]

9.

Supplica di Francesco Fabris, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1738 feb. 4-ante 1778 nov. 25]

10.

Supplica di Angelo Bianchi, detto Gotti, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per essere riassunto [1738 feb. 8]

11.

Supplica di Giustiniano Ragusi, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per essere ammesso tra i musicisti della Cappella come soprannumerario con cotta [1738 feb. 8]

12.

Supplica di padre Girolamo Valeriani di Antonio, suonatore di violoncello, ai presidenti dell’Arca per ottenere un congedo temporaneo per dedicarsi all’attività di predicazione durante la quaresima e far entrare nell’organico della Cappella come sopranumerario il fratello Michele [1738 feb. 8]

13.

Supplica di Michele Valeriani di Antonio, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per entrare nell’organico della Cappella del Santo [1738 feb. 8]

14.

Supplica di padre Girolamo Valeriani di Antonio, suonatore di violoncello, ai presidenti dell’Arca per ottenere una licenza per predicare durante la quaresima e raccomandare il fratello Michele affinché possa suonare con cotta in sua vece [post 1738 feb. 8-ante 1739 dic. 29]

15.

Supplica di padre Girolamo Valeriani di Antonio, suonatore di violoncello, ai presidenti dell’Arca per ottenere una licenza per predicare durante la quaresima e far entrare il fratello Michele nell’organico della Cappella come soprannumerario [post 1738 feb. 8-ante 1739 dic. 29]

16.

Supplica di Andrea Zotti di Giovanni, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di stipendio [post 1738 feb. 8-ante 1755 dic. 29]

17.

Supplica di Andrea Zotti di Giovanni, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [post 1738 feb. 8-ante 1755 dic. 29]

18.

Supplica di Andrea Zotti di Giovanni, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per essere assunto come suonatore di violino (1738 mar. 15)

19.

Supplica di Antonio Dall’Oglio, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per entrare nell’organico della Cappella musicale [1738 mar. 15]

20.

Supplica di Michele Valeriani di Antonio, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per entrare nell’organico della Cappella del Santo [1738 mar. 15]

21.

Supplica di Alessandro Erba, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [post 1738 mar. 15-ante 1749 ott. 1°]

22.

Supplica di Alessandro Erba, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [post 1738 mar. 15-ante 1749 ott. 1°]

23.

Supplica di Carlo Francesco Dardocci, musico soprano, ai presidenti dell’Arca per entrare nell’organico della Cappella musicale e per poter ricevere un rimborso spese per il suo trasferimento da Vienna a Padova (1738 mar. 24)

24.

Supplica di Carlo Francesco Dardocci, musico soprano, ai presidenti dell’Arca per poter cantare a Venezia nel successivo autunno [post 1738 apr. 14-ante 1741 ago 28]

25.

Supplica di Agostino de Angelis, musico basso, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [post 1738 nov. 24-ante 1777 dic. 22]

26.

Supplica di Agostino de Angelis, musico basso, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [post 1738 nov. 24-ante 1777 dic. 22]

27.

Supplica di Agostino de Angelis, musico basso, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [post 1738 nov. 24-ante 1777 dic. 22]

28.

Supplica di Agostino de Angelis, musico basso, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [post 1738 nov. 24-ante 1777 dic. 22]

29.

Supplica di Agostino de Angelis, musico basso, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [post 1738 nov. 24-ante 1777 dic. 22]

30.

Supplica di Bohuslav Czernohorsky, primo organista, ai presidenti dell’Arca per ottenere l’adeguamento del salario dopo il cambio di ruolo da terzo a primo organista [1738 dic. 29]

31.

Supplica di Francesco Antonio Porciati, musico soprano, ai presidenti dell’Arca per poter ritornare al Sacro Convento di San Francesco di Assisi [1739 apr. 19]

32.

Supplica di Giuseppe Tini, musico basso, ai presidenti dell’Arca per ottenere una licenza per recarsi con urgenza a San Marino [1739 mag. 20]

33.

Supplica di Carlo Francesco Dardocci, musico soprano, ai presidenti dell’Arca per poter recitare a teatro a Brescia durante il carnevale [1739 dic. 1°]

34.

Supplica di Giuseppe Tini, musico basso, ai presidenti dell’Arca per ottenere una licenza di trattenersi per altri sei mesi a San Marino [1739 dic. 18]

35.

Supplica di Domenico Dall’Oglio, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per poter prolungare la sua permanenza in Russia e per proporre il fratello come suo sostituto nell’orchestra (1739 dic. 29)

36.

Supplica di Agostino de Angelis, musico basso, ai presidenti dell’Arca per ottenere un adeguamento di salario (1739 dic. 29)

37.

Supplica di Filippo Lusi, suonatore di tromba, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario (1739 dic. 29)

38.

Supplica di Giuseppe Priuli, detto Romanino, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario o una gratifica economica (1739 dic. 29)

39.

Supplica di padre Girolamo Valeriani di Antonio, suonatore di violoncello, ai presidenti dell’Arca per scambiare la sua posizione di secondo violoncello, con quella del fratello Michele primo suonatore di violetta (1739 dic. 29)

40.

Supplica di Angelo Bianchi, detto Gotti, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1739 dic. 29]

41.

Supplica di padre Girolamo Valeriani di Antonio, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere un congedo temporaneo per dedicarsi all’attività di predicazione durante la quaresima [post 1739 dic. 29-ante 1759 gen. 10]

42.

Supplica di padre Girolamo Valeriani di Antonio, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere un congedo temporaneo per dedicarsi all’attività di predicazione durante la quaresima [post 1739 dic. 29-ante 1759 gen. 10]

43.

Supplica di padre Girolamo Valeriani di Antonio, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per i servizi prestati come musicista e come predicatore e per l’assegnazione delle pontadure [post 1739 dic. 29-ante 1759 gen. 10]

44.

Supplica di padre Girolamo Valeriani di Antonio, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [post 1739 dic. 29-ante 1759 gen. 10]

45.

Supplica di padre Girolamo Valeriani di Antonio, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per dedicarsi all’attività di predicazione durante la quaresima [post 1739 dic. 29-ante 1759 gen. 10]

46.

Dichiarazione del medico Suardo Suardi da Brescia, autenticata dal notaio Pietro Morari, sulle condizioni di salute di Carlo Francesco Dardocci, musico soprano, con cui se ne giustifica l’assenza (1740 mar. 27)

47.

Supplica di Matteo Bissoli, suonatore di oboe, ai presidenti dell’Arca per suonare a teatro a Vicenza nel maggio successivo [1740 mag. 19]

48.

Supplica di Antonio Dall’Oglio, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per essere ammesso tra i musicisti della Cappella (1740 mag. 19)

49.

Supplica di Angelo Bianchi, detto Gotti, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1740 dic. 29-30]

50.

Supplica di Bernardino Zotti di Giovanni, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1740 dic. 29-30]

51.

Supplica di Pietro Guetti, musico contralto, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1740 dic. 29-30]

52.

Supplica di Giovanni Michieli, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [1740]

53.

Supplica di Francesco Melato, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1740-ante 1757 gen. 27]

54.

Supplica di Francesco Melato, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario e per il mantenimento delle 4 figlie [post 1740-ante 1750 dic. 23]

55.

Supplica di Francesco Melato, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario e per il mantenimento delle 5 figlie [post 1740-ante 1757 gen. 27]

56.

Supplica di Francesco Melato, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1740-ante 1750 dic. 23]

57.

Supplica di Giuseppe Altavilla, musico soprano, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1741 dic. 28]

58.

Supplica di Domenico Dall’Oglio, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per poter prolungare la sua permanenza in Russia fino alla cessazione dei conflitti in corso in Europa [1741 dic. 28]

59.

Supplica di Pietro Guetti, musico contralto, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1741 dic. 28]

60.

Supplica di Giustiniano Ragusi, suonatore di violino soprannumerario, ai presidenti dell’Arca per entrare nell’organico della Cappella del Santo [1741 dic. 28]

61.

Supplica di Carlo Francesco Dardocci, musico soprano, ai presidenti dell’Arca per ottenere il proprio salario [post 1741 dic. 28]

62.

Supplica di Giovanni Sorgato di Angelo, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere un sussidio economico [post 1741 dic 28-ante 1757 gen. 27]

63.

Supplica di Giambattista Osti, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [1742 dic. 17]

64.

Supplica di Giuseppe Priuli detto Romanino, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [1742 dic. 17]

65.

Supplica di Giuseppe Zonca, musico basso, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [post 1742 dic 17-ante 1752 gen. 2]

66.

Supplica di Antonio Dall’Oglio, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [post 1743 feb. 12-ante 1800]

67.

Supplica di Cesare Sartori, suonatore di contrabbasso, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1743 apr. 3]

68.

Supplica di Cesare Sartori, suonatore di contrabbasso, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [post 1743 apr. 3-ante 1799 lug. 30]

69.

Supplica di Domenico Sorgato di Angelo, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [1743 dic. 12]

70.

Supplica di Giuseppe Altavilla, musico soprano, ai presidenti dell’Arca per ottenere un sussidio economico [1743 dic. 30]

71.

Supplica di Francesco Golfetto, alzafogli, ai presidenti dell’Arca per far accettare il figlio Domenico come suo aiutante data la sua avanzata età [1743 dic. 30-1746 dic. 29]

72.

Supplica di Domenico Golfetto di Francesco, alzafogli, ai presidenti dell’Arca per essere assunto al posto dell’anziano padre [1743 dic. 30-1746 dic. 29]

73.

Supplica di Antonio Dall’Oglio, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [post 1743 dic. 30-ante 1747 dic. 27]

74.

Supplica di Luca Zabile, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1744 dic. 30]

75.

Supplica di Nicola Peretti, musico contralto, ai presidenti dell’Arca per suonare al teatro di San Giovanni Grisostomo a Venezia nel successivo autunno e carnevale (1745 nov. 27)

76.

Supplica di Giuseppe Alberti, musico basso, ai presidenti dell’Arca per ottenere una licenza di suonare durante il Carnevale a Brescia [1745 dic. 9]

77.

Supplica di Pietro Guetti, musico contralto, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1745 dic. 29]

78.

Supplica di Giovanni Battista Zonca, musico basso, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio di soprannumerario [post 1745 dic. 29-ante 1752 mar. 9]

79.

Supplica di Gaetano Guadagni, musico contralto, ai presidenti dell’Arca per poter cantare a Venezia nel successivo autunno e carnevale [1746 ott. 5]

80.

Supplica di Mattia Bacco, suonatore di tromba, ai presidenti dell’Arca per ottenere il proprio salario [post 1746 dic. 26-ante 1759 dic. 29]

81.

Supplica di Bernardino Zotti di Giovanni, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1746]

82.

Supplica di Giuseppe Guadagni, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1746-ante 1750 dic. 23]

83.

Supplica di Giuseppe Guadagni, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1746-ante 1750 dic. 23])

84.

Supplica di Giambattista Piloni, suonatore di violetta soprannumerario, ai presidenti dell’Arca per essere impiegato come suonatore di violone [1747 gen. 11]

85.

Supplica di Giambattista Piloni, suonatore di violone, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1747 gen. 11-ante 1760 nov. 29]

86.

Supplica di Giambattista Piloni, suonatore di violone, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1747 gen. 11-ante 1760 nov. 29]

87.

Supplica di Giambattista Piloni, suonatore di violone, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1747 gen. 11-ante 1760 nov. 29]

88.

Supplica di Giambattista Piloni, suonatore di violone, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1747 gen. 11-ante 1760 nov. 29]

89.

Supplica di Giambattista Piloni, suonatore di violone, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1747 gen. 11-ante 1760 nov. 29]

90.

Supplica di Antonio Dall’Oglio, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere l’intero salario per il suo servizio (1747 dic. [27])

91.

Supplica in triplice copia di Agostino de Angelis, musico basso, ai presidenti dell’Arca per ricevere una gratifica economica (1747 dic. [27])

92.

Supplica di Alessandro Erba, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica (1747 dic. [27])

93.

Supplica di Pietro Guetti, musico contralto, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario (1747 dic. [27])

94.

Supplica di Francesco Melato, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere un’elemosina per il suo servizio da soprannumerario (1747 dic. [27])

95.

Supplica di Giovanni Michieli, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario (1747 dic. [27])

96.

Supplica di Giambattista Osti, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario (1747 dic. [27])

97.

Supplica di Giambattista Piloni, suonatore di violone, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario (1747 dic. 27]

98.

Supplica di Giambattista Piloni, suonatore di violone, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [1747 dic. 27]

99.

Supplica di Giuseppe Priuli detto Romanino, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica (1747 dic. [27])

100.

Supplica di padre Girolamo Valeriani di Antonio, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica (1747 dic. [27])

101.

Supplica di Luca Zabile, suonatore di oboe e violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere un’elemosina (1747 dic. [27])

102.

Supplica di Domenico Locatelli, organista, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica come terzo organista [1747 dic. 27]

103.

Supplica di Francesco Rampin, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [1747]

104.

Supplica di Andrea Zotti di Giovanni, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1748 dic. 30]

105.

Supplica di Nicola Peretti, musico contralto, ai presidenti dell’Arca per ottenere l’intero salario [1748 dic. 30]

106.

Supplica di padre Girolamo Valeriani di Antonio, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1748 dic. 30]

107.

Supplica di Francesco Rampin, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [1748]

108.

Supplica di Domenico Locatelli, terzo organista, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [1749 mar. 3]

109.

Supplica di Ferdinando Mazzanti, musico soprano, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [1749 mar. 3]

110.

Supplica di Giambattista Osti, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1749 mar. 3]

111.

Supplica di Giovanni Battista Priuli, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario per aver sostituito Giuseppe Tartini nel ruolo di primo violino [1749 mar. 3]

112.

Supplica di Michele Valeriani di Antonio, suonatore di violoncello, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [1749 mar. 3]

113.

Supplica di fra Francesco Maria Zuccari, primo organista, ai presidenti dell’Ar-ca per poter rassegnare le dimissioni, essendo stato nominato maestro di Cappella nella basilica di San Francesco di Assisi [1749 ago. 30]

114.

Supplica di Alessandro Erba, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per essere congedato definitivamente dal servizio nella Cappella del Santo, avendo ottenuto una «capellania permanente» a Vicenza (1749 ott. 10)

115.

Supplica di Filippo Lusi, suonatore di tromba, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario (1749 dic. 22)

116.

Supplica di Ferdinando Mazzanti, musico soprano, ai presidenti dell’Arca per ottenere una licenza prolungata dal suo servizio [1750 nov. 25]

117.

Supplica di Francesco Melato, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario e per il mantenimento delle 5 figlie [1750 dic. 23]

118.

Supplica di Giambattista Osti, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1750-1751]

119.

Supplica di Giuseppe Guadagni, musico tenore soprannumerario, ai presidenti dell’Arca per entrare nell’organico stabile della Cappella del Santo [1750 dic. 23]

120.

Supplica di Giuseppe Guadagni, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per poter cantare altrove durante il carnevale [post 1750 dic. 23-ante 1770 feb. 20]

121.

Supplica di Giuseppe Guadagni, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per poter cantare altrove durante il carnevale [post 1750 dic. 23-ante 1770 feb. 20]

122.

Supplica di Giuseppe Guadagni, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per poter cantare altrove durante il carnevale [post 1750 dic. 23-ante 1770 feb. 20]

2) Suppliche di musicisti della Cappella, suppliche collettive di raccomandazione, parti e delibere, suppliche di elemosine (1751 apr. 29-1808 mar. 1°)

fasc. contenente cc. sciolte 1-106

1.

Supplica di Ferdinando Mazzanti, musico soprano, ai presidenti dell’Arca per potersi licenziare dal servizio presso la Cappella, per andare a cantare per il teatro di Vicenza, su invito del locale podestà [1751 apr. 29]

2.

Supplica di Alessandro Bozzatin, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per candidarsi come sostituto del q. Francesco Rampini [1751 mag. 19]

3.

Supplica di Antonio Deganò, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per essere ammesso come suonatore di viola [1751 mag. 19]

4.

Supplica di Antonio Gotti, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per essere ammesso nell’organico della Cappella nel posto che fu di Francesco Rampin [1751 mag. 19]

5.

Supplica di Antonio Deganò, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [post 1751 mag. 19-ante 1757 feb. 3]

6.

Supplica di Giuseppe Fanton, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [1751 giu. 16-1752 ott. 14]

7.

Supplica di Bernardino Zotti di Giovanni, primo violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere un adeguamento di salario [post 1751-ante 1761]

8.

Supplica di Giuseppe Fanton, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per essere ammesso tra gli ordinari (1752 feb. 27)

9.

Supplica di Giovanni Battista Zonca, musico basso, ai presidenti dell’Arca per suonare a teatro durante il carnevale [post 1752 mar. 9-ante 1761 ago. 31]

10.

Supplica di Giovanni Battista Zonca, musico basso, ai presidenti dell’Arca per suonare a teatro [post 1752 mar. 9-ante 1761 ago. 31]

11.

Supplica di Francesco Rolfi, musico contralto, ai presidenti dell’Arca per suonare a Livorno durante l’autunno e il carnevale successivo [1752 ott. 14]

12.

Supplica di Michele Valeriani di Antonio, suonatore di violoncello, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1752 dic. 30]

13.

Supplica di Michele Valeriani di Antonio, suonatore di violoncello, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1752 dic. 30]

14.

Supplica di Giuseppe Guadagni, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per poter cantare per un altro committente [1753 giu. 25]

15.

Supplica di Giuseppe Fanton, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario per aver rinuciato al servizio annuale presso la corte di Baviera (1753 ott. 29)

16.

Supplica di Bernardino Zotti di Giovanni, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario e per avere licenza temporanea di un anno dall’aprile del 1754 all’aprile del 1755 presso un altro committente [1753 nov. 27]

17.

Supplica di Leandro Alfonsi, organista, ai presidenti dell’Arca per essere confermato quale primo organista [1753 dic. 29]

18.

Supplica di Giuseppe Altavilla, musico soprano, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1753 dic. 29]

19.

Supplica di Ambrogio Chiesa, musico basso, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1753 dic. 29]

20.

Supplica di Bernardino Zotti di Giovanni, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1753 dic. 29]

21.

Supplica di Pietro Guetti, musico contralto, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1753 dic. 29]

22.

Supplica di Domenico Locatelli, terzo organista, ai presidenti dell’Arca per essere assunto come secondo organista [1753 dic. 29]

23.

Supplica di Domenico Locatelli, terzo organista, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario per aver ricoperto il ruolo di secondo organista dopo l’incendio degli organi [1753 dic. 29]

24.

Supplica di Giuseppe Fanton, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per recarsi a Genova per cantare durante il carnevale (1754 nov.22)

25.

Supplica di Alessandro Erba, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica (1754 dic. 29)

26.

Supplica di Francesco Melato, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [1754 dic. 30]

27.

Supplica di Giambattista Osti, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1754 dic. 30]

28.

Supplica di Giambattista Piloni, suonatore di violone, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [1754 dic. 30]

29.

Supplica di Francesco Rolfi, musico contralto, ai presidenti dell’Arca per essere riassunto nell’organico della Cappella del Santo [1755 mar. 17]

30.

Supplica di Francesco Rolfi, musico contralto, ai presidenti dell’Arca per suonare a Cremona durante il Carnevale successivo [1755 dic. 22]

31.

Supplica di Antonio Dall’Oglio, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1755 dic. 29]

32.

Supplica di Andrea Zotti di Giovanni, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1755 dic. 29]

33.

Supplica di Antonio Deganò, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1755 dic. 29]

34.

Supplica di Giuseppe Fanton, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1755 dic. 29]

35.

Supplica di Domenico Golfetto di Francesco, alzafogli, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario per la maggior mole di lavoro dovuta alla costruzione dei nuovi organi [1755 dic. 29]

36.

Supplica di Domenico Golfetto di Francesco, alzafogli, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario dopo il rifacimento delle quattro casse degli organi e delle ringhiere [1755 dic. 29, riscontri puntuali a cc. 169r-170r del reg. 2.30 (31)]

37.

Supplica di Francesco Melato, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario e per il mantenimento delle 5 figlie [1755 dic. 29]

38.

Supplica di Francesco Melato, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario e per il mantenimento delle 5 figlie [1755 dic. 29]

39.

Supplica di Giuseppe Callegari, suonatore di violoncello, ai presidenti dell’Arca per ricevere un gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1756 lug. 20-ante 1773 apr. 17]

40.

Supplica di Giuseppe Callegari, suonatore di violoncello, ai presidenti dell’Arca per ricevere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1756 lug. 20-ante 1773 apr. 17]

41.

Supplica di Francesco Melato, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [ante 1757 gen. 27]

42.

Supplica di Francesco Melato, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [post 1757 gen. 27-ante 1768 dic. 20]

43.

Supplica di Alessandro Bozzatin, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere un’elargizione [post 1757 feb. 3-ante 1777 dic. 30]

44.

Supplica di Giovanni Battista Zonca, musico basso, ai presidenti dell’Arca per ottenere licenza di suonare a Trieste nell’autunno e carnevale successivo [1757 nov. 22]

45.

Supplica di Francesco Fabris, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario (1759 dic. 29)

46.

Supplica di Mattia Bacco, suonatore di tromba, e dei suoi due figli, suonatori di corno da caccia, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [post 1759 dic. 29-ante 1768 dic. 29]

47.

Supplica di Giovanni Bacco, detto Pignata di Mattia, suonatore di corno da caccia, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [post 1759 dic. 29-ante 1784 gen. 8])

48.

Supplica di Giuseppe Fanton, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per essere riammesso nell’organico della Cappella musicale [post 1760 gen. 10-ante 1760 dic. 29]

49.

Supplica di Giambattista Piloni, suonatore di violone soprannumerario, ai presidenti dell’Arca per entrare nell’organico della Cappella al posto del q. Germano Pettenati [1760 nov. 29]

50.

Supplica di Cesare Sartori, suonatore di contrabbasso, ai presidenti dell’Arca per ricoprire la carica di primo contrabbasso in sostituzione del q. Germano Pettenati [1760 nov. 29]

51.

Supplica di Giacomo Fanton, musico contralto, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1760 dic. 17-ante 1770 dic. 12]

52.

Supplica di Giovanni Michieli, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1761 ago. 31-ante 1771 ott.]

53.

Supplica di Giovanni Battista Priuli detto Romanino, suonatore di contrabbasso, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [1761 dic. 30]

54.

Supplica di Giovanni Battista Zonca, musico basso, ai presidenti dell’Arca per ottenere un congedo definitivo dalla Cappella e servire presso il duca Carlo Teodoro di Sulzbach, grande elettore del Palatinato [1762 nov. 29]

55.

Supplica di Bartolomeo Stefanelli, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per entrare nell’organico della Cappella musicale come soprannumerario [1762 nov. 29, riscontri puntuali a c. 32r del reg. 2.31 (32)]

56.

Supplica di Michele Valeriani di Antonio, suonatore di violoncello, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1762 dic. 29]

57.

Accordo tra Giuseppe Pederzoli, musico tenore, e Ferdinando Pasini, musico tenore soprannumerario, affinchè quest’ultimo sostituisca Pedrizzoli a causa del suo avanzato stato di età, con le loro sottoscrizioni autografe e quella di padre Francesco Antonio Vallotti, maestro di Cappella (1763 gen. 12), riscontri puntuali a cc. 36v-37r del reg. 2.31 (32)

58.

Supplica di Antonio Gotti, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per poter essere riammesso nell’organico della Cappella dopo la sua esclusione [1763 feb. 1°]

59.

Supplica di Giuseppe Pederzoli, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per far assumere Ferdinando Pasini come musicista ordinario non essendo lui più in grado di svolgere il suo ruolo [1763 feb. 1°]

60.

Supplica di Giuseppe Fanton, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per recarsi a Venezia a cantare per l’autunno e il carnevale successivo [1763 nov. 28]

61.

Supplica di Angelo de Angelis, secondo organista, ai presidenti dell’Arca per ricevere una gratifica economica per il servizio svolto in alcune particolari festività [post 1763 dic. 29-ante 1800]

62.

Supplica di Giovanni Zotti di Andrea, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1764 mar. 10-ante 1768 dic. 20]

63.

Supplica di Bartolomeo Stefanelli, suonatore di violetta soprannumerario, ai presidenti dell’Arca per essere assunto tra i musicisti ordinari al posto del q. Giovanbattista Osti [1764 mar. 27]

64.

Supplica di Timoteo Vasetti, primo soprano, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [post 1764 dic. 15-ante 1800 gen. 2]

65.

Supplica di Alessandro Bozzatin, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere l’adeguamento di salario per la carica di prima violetta dopo la successione al q. Giovanni Battista Osti [1764 dic. 30]

66.

Supplica di Giambattista Piloni, suonatore di violone, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1764]

67.

Supplica di Teodoro Bertocci, musico basso, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [post 1765 nov. 25-ante 1800]

68.

Supplica di Antonio Gotti, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1765 dic. 30]

69.

Supplica di Domenico Locatelli, primo organista, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [post 1767 dic. 30-ante 1787 mar. 10]

70.

Supplica di Ferdinando Stoppani, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1768 dic. 20-ante 1773 mag. 29]

71.

Supplica di Giovanni Zotti di Andrea, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per suonare durante il Carnevale fuori Padova [post 1768 dic. 20-ante 1800])

72.

Supplica di Giovanni Zotti di Andrea, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per suonare a Treviso [post 1768 dic. 20-ante 1800])

73.

Supplica di Gaetano Guadagni, musico soprano, ai presidenti dell’Arca per ottenere una licenza per un anno [1769 ago. 1°]

74.

Supplica di Andrea Zotti di Giovanni, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1769 dic. 30]

75.

Supplica di Antonio Gotti, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere un’elemosina per sostenere le spese del matrimonio della figlia [1769 dic. 30-ante 1773 dic. 30]

76.

Supplica di Francesco Meneghetti, suonatore di violoncello, ai presidenti dell’Arca per ricevere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1769 dic. 30-ante 1777 dic. 30]

77.

Supplica in duplice copia di Giovanni Battista Benacchio, musico basso, ai presidenti dell’Arca per ottenere il proprio salario [post 1770 feb. 20-ante 1800]

78.

Supplica di Giacomo Fanton, musico contralto, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1770 mar. 3]

79.

Supplica di Simeone Babolini, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [post 1770 mar. 18-ante 1800]

80.

Supplica di Pietro Cimbarle, suonatore di violetta, ai presidenti dell’Arca per ottenere un sussidio economico supplementare [post 1770 mar. 24-ante 1774 ott. 19]

81.

Supplica di Nicola Mariani, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [post 1770 mar. 24-ante 1791 giu. 15]

82.

Supplica di Giovanni Battista Valeri, suonatore di violone, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1770 giu. 9-ante 1779 ago. 23]

83.

Supplica di Francesco Callegari, suonatore di violoncello, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1770 dic. 27-ante 1778 lug. 11]

84.

Supplica di Bernardino Zotti di Giovanni, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [post 1770-ante 1773 dic. 30]

85.

Supplica di Antonio Gerlin, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario [post 1771 set. 3-ante 1778 mar. 28]

86.

Supplica di Giovanni Battista Cortivo, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per il suo servizio da soprannumerario (1772 dic. 23)

87.

Supplica di Girolamo Granza, musico basso, ai presidenti dell’Arca per essere ammesso nell’organico della Cappella come soprannumerario (1772 dic. 27)

88.

Supplica di Andrea Zotti di Giovanni, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica per poter collocare una delle figlie presso il monastero di San Mattia in qualità di oblata (s.d. [1772])

89.

Supplica di Teodoro Bertocci, musico basso, ai presidenti dell’Arca per andare a cantare in altra sede durante il carnevale [1773 gen. 7], riscontri puntuali a cc. 283v-286r del reg. 2.31 (32)

90.

Supplica di Gaspare Bianchi di Antonio [Angelo], detto Gotti, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per essere assunto come soprannumerario [1773 gen. 7]

91.

Supplica di Giulio Meneghini, primo violino e capo d’orchestra, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di salario [1773 gen. 7]

92.

Supplica di Antonio Nazzolini, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per ottenere una gratifica economica [1773 gen. 7]

93.

Supplica di Antonio Vandini, suonatore di violoncello, ai presidenti dell’Arca affinché Giuseppe Callegari, suonatore di violoncello soprannumerario, sia ammesso tra i suonatori ordinari [1773 gen. 7]

94.

Supplica di Giacomo Fanton, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per andare a suonare a Venezia nel teatro di San Benedetto nel successivo autunno e a carnevale (1773 ott. 28)

95.

Supplica di Piero Manin, capitano e vice podestà di Padova, in favore di Antonio Solari, musico soprano, ai presidenti dell’Arca affinché a quest’ultimo sia corrisposto l’intero importo del suo stipendio fino alla data del trasferimento (1777 lug. 10)

96.

Supplica di Antonio, del q. Bartolomeo Stefanelli, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere come elemosina il salario dell’intero trimestre da corrispondere al padre, «finalmente da estrema indigenza ridotto a starsene immobile coricato ignudo sopra un verminoso fetente materasso, è mancato di vita nella notte dei 6 del corrente» [1779 gen. 30, riscontri puntuali a c. 181v del reg. 2.32 (33)]

97.

Delibera del Consiglio di dieci in copia con cui si autorizza l’Arca a concedere l’elemosina ad Anna Maria Bissoli sorella del q. Matteo Bissoli, suonatore di oboe (1780 apr. 17 in copia del [1780 apr. 26])

98.

Supplica di Giulia Bisson, vedova del q. Giuseppe Priuli detto Romanino, suonatore di violino, ai presidenti dell’Arca per ottenere come elemosina il salario dell’intero trimestre da corrispondere al marito [post 1780 dic. 27-ante 1781 ago. 18]

99.

Supplica di Giulio Meneghini, primo violino e capo d’orchestra, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di stipendio (1781 feb. 23)

100.

Minuta della supplica di Giulio Meneghini, primo violino e capo d’orchestra, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di stipendio [1781 feb. 23]

101.

Supplica di Francesco Meneghetti, suonatore di violoncello soprannumerario, ai presidenti dell’Arca per poter suonare come contrabbasso [1781]

102.

Supplica di Domenico Golfetto di Francesco, alzafogli, ai presidenti dell’Arca con cui giustifica la colpa di non aver «posto a parte le scoladure delle 12 torcie dell’orchestra» in occasione della festa di san Vitale e per questo non sottoposto alla ballottazione del 30 dicembre [post 1782 gen. 2-ante 1782 dic. 30]

103.

Supplica di Domenico Golfetto di Francesco, alzafogli, ai presidenti dell’Arca per essere riammesso in servizio [post 1782 gen. 2-ante 1782 dic. 30]

104.

Supplica di Matteo Comini, secondo violino, ai presidenti dell’Arca per poter essere riammesso al servizio dopo la sua rinuncia a suonare il corno da caccia (s.d. [1785 gen. 12])

105.

Supplica di Girolamo Marzola, tenore soprannumerario, per subentrare al posto del q. Giuseppe Fanton [ante 1802 nov. 2]), riscontri puntuali a cc. 276r-276v del reg. 2.35 (36)

106.

Supplica di Giovanni Comini, detto Pignatta di Matteo, ai presidenti dell’Arca per essere ammesso nell’organico della Cappella musicale in qualità di secondo corno di caccia [1808 mar. 1°], riscontri puntuali a cc. 75v-76 del reg. 2.36 (37)

Allegati:

1. Fede di battesimo di Giovanni Comini, rilasciata dal prete Idelfonso Boaretti della parrocchia di San Nicolò di Padova (1786 ott. 3): in copia

2. Attestazione di valore di don Luigi Macozze, parroco di San Luca, a favore di Giovanni Comini (1808 gen. 8)

3) «Suppliche collettive e di raccomandazione» (1718 dic. 12-1737 dic. 30)

fasc. cart. contenente cc. sciolte 1-10

1.

Supplica dei musici cantori affinché, qualora abbiano ottenuto la licenza per suonare altrove dalla presidenza dell’Arca, non siano puniti con le pontadure nel caso non siano presenti durante le celebrazioni della solennità della Sacra Lingua (1718 dic. 12)

2.

Supplica di Giuseppe Percaccio, musico soprano, Gaetano Fracassin, musico contralto, Giovanni Battista Colombi, musico tenore, e Giuseppe Pedrezzoli, musico tenore, ai presidenti dell’Arca per ottenere un aumento di stipendio (1721 giu. 9), riscontri puntuali a cc. 290v-291v del reg. 2.26 (27)

3.

Supplica dell’intero organico della Cappella musicale affinché l’Arca appronti il consueto padiglione presso l’altare maggiore e fornisca le candele necessarie per le celebrazioni liturgiche in onore di santa Cecilia, loro protettrice, nel giorno della sua solennità: 22 novembre (1727 mar. 22)

4.

Lettera di Antonino Biffi, maestro di Cappella di San Marco, in favore di Giuseppe Antonio Rinaldi (1727 mag. 5)

5.

Lettera di Nicola *** al conte Pellegrino Ferri di Padova, in favore di Giuseppe Antonio Rinaldi, candidato alla carica di maestro di Cappella al Santo (1727 mag. 6)

6.

Lettera di Antonio Lotti da Venezia al conte Pellegrino Ferri, presidente dell’Arca, per raccomandare Giuseppe Antonio Rinaldi, già maestro di Cappella nella basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari, per lo stesso ruolo nella Cappella musicale del Santo (1727 mag. 17), riscontri puntuali a cc. 122v-124r del reg. 2.26 (27)

7.

Antonino Lotti attesta il valore di padre Francesco Antonio Vallotti affinché sia eletto maestro di Cappella al Santo, con sottoscrizione autografa (1730 feb. 13) autenticata dal notaio veneziano Giacomo Bonfìo (1730 feb. 15)

8.

Antonino Biffi, maestro di Cappella di San Marco, attesta il valore di padre Francesco Antonio Vallotti affinché sia eletto maestro della Cappella musicale del Santo, con sottoscrizione autografa (1730 feb. 13) autenticata dal notaio veneziano Giacomo Bonfìo (1730 feb. 15)

9.

Antonio Pacilli attesta il valore di padre Francesco Antonio Vallotti affinché sia eletto maestro della Cappella musicale del Santo, con sottoscrizione autografa (1730 feb. 14) autenticata dal notaio veneziano Giacomo Bonfìo (1730 feb. 15)

10.

Supplica dei membri della Congregazione di Santa Cecilia affinché sia concesso loro di celebrare la santa in un luogo dedicato al di fuori della basilica del Santo (1737 dic. 30)

4) «Parti e delibere» relative alla gestione della Capella musicale [post 1736 mag. 19-1792 gen. 5]

fasc. cart. contenente cc. sciolte 1-16

1.

Denuncia di Giulio Pettenello, presidente dell’Arca riguardo all’elezione irregolare di Domenico Lucatello, quarto organista, avvenuta il 19 mag. 1736 [post 1736 mag. 19-ante 1739 giu. 19], riscontri puntuali con la delibera per la cassazione dell’organista a cc. 103-103v. del reg 2.28 (29)

2.

Dichiarazione di Gaspare Biagio Scoin, ex presidente dell’Arca, riguardo all’elezione irregolare di Domenico Lucatello, quarto organista, avvenuta il 19 mag. 1736 [post 1736 mag. 19-ante 1739 giu. 19], riscontri puntuali con la delibera per la cassazione dell’organista a cc. 103-103v del reg 2.28 (29)

3.

Accordo sottoscritto da Pietro Noli, cancelliere dell’Arca, e Pietro Nachini «organaro», per il rifacimento dei quattro organi del Santo (1743 dic. 27)

4.

Nota di Ludovico Zabarella, presidente alle liti, per saldare i debiti e le spese ordinarie (1747 gen. 21)

5.

Promemoria di Giuseppe Mingoni, cancelliere, con la nota spese per l’allestimento di funzioni liturgiche per la festa della Sacra Lingua presentata da Ludovico Zabarella, presidente alle liti (1747 gen. 22)

6.

Riflessioni della presidenza dell’Arca sulla nomina di Mariano Nicolini, musico soprano, con lo stipendio di 400 ducati annui [ante 1754 mar. 6], riscontri puntuali a c. 141v del reg. 2.30 (31)

7.

Minuta della delibera della presidenza dell’Arca per l’ammissione di Antonio Cassiani, musico soprano, come ordinario con cotta [1757 dic. 29], riscontri puntuali a cc. 200r-201r del reg. 2.30 (31)

8.

«A dì 26 maggio 1764. Nota delli sottodicti salariati della musica nella chiesa del glorioso sant’Antonio di Padova di anno uno come segue» (1764 mag. 26)

9.

Supplica collettiva dell’intero organico della Cappella musicale per un aumento di salario a causa dell’aumento generale del costo dei beni di sussistenza (1768 mar. 4)

10.

«Veneranda Arca del Santo per aumento a ministri», carteggio relativo alla richiesta di aumento di salario dei musicisti della Cappella musicale (1774 gen. 15-1774 gen. 25), riscontri puntuali a cc. 33v-35v del reg. 2.32 (33)

Allegati: lettere di Giovanni Battista Filippato alla presidenza dell’Arca in merito alla messa al pubblico incanto di Venezia di alcuni beni dell’Arca (1773 feb. 13-1773 feb. 21), fasc. cart.

11.

Autorizzazione dell’Arca a Francesco Fortini, musico contralto, affinché possa suonare altrove l’anno venturo (1775 nov. 25)

12.

«Parte per aumento salarii a musici» (1776 mag. 4), riscontri puntuali a cc. 96r-96v del reg. 2.32 (33)

13.

Lettera della presidenza dell’Arca al capitano e vice podestà di Padova in relazione alla gestione economica della Cappella musicale (1776 giu. 17), riscontri puntuali a cc. 104r-107r del reg. 2.32 (33)

14.

Delibere in copia e altra documentazione per la morte di Francesco Antonio Vallotti, maestro di Cappella, e la nomina del suo successore, padre Agostino Rizzi (1780 apr. 26-1780 giu. 2)

c. [1]: «Nomina di nuovo maestro di Cappella e istanza per autorizzazione, trattandosi di estero»

15.

Delibere in copia per l’ammissione dei musicisti soprannumerari nella Cappella musicale e per la disciplina dei musicisti ordinari (1780 giu. 19), riscontri puntuali a c. 228r-229r del reg. 2.32 (33)

16.

Carteggio relativo alla riassunzione di Antonio Solari, musico soprano, nella Cappella musicale del Santo [1792 gen. 5], riscontri puntuali a cc. 43v-44v del reg. 2.34 (35)

5) «Suppliche di elemosine» (1764 mar. 24-1773 gen. 4)

fasc. cart. contenente cc. sciolte 1-8

1.

Supplica della Comunità di Anguillara per ottenere un aiuto finanziario a fronte di gravi problemi economici (1764 mar. 24)

2.

«Fede giurata» del parroco di Anguillara circa lo stato di estrema povertà della popolazione (1764 mar. 24)

3.

Supplica della madre superiora delle terziarie di San Francesco affinché l’Arca destini una parte delle elemosine al convento (1772 dic. 20)

4.

Attestazione di Andrea Cocolin, parroco della chiesa di San Clemente di Padova è affinché si provveda a dotare Angela Regazzoni di Antonio, ragazza nubile e indigente di anni 23 (1772 dic. 31)

5.

Supplica di padre Bonaventura Perisutti, custode, ai presidenti dell’Arca per assegnare una gratifica economica a fra Antonio Arresan, inserviente, per il suo servizio di pulizia e manutenzione della Libreria (1773 gen. 4)

6.

Supplica di Angela Francesca Gerolonetti, «priora» del monastero di Santa Caterina di Padova, affinché l’Arca destini una parte delle elemosine al monastero [sec. XVIII]

7.

Supplica della badessa delle Cappuccine di Padova affinché l’Arca destini una parte delle elemosine al convento [sec. XVIII]

8.

Supplica di Chiara Cartolari di Giovanni, entrata da bambina nelle terziarie francescane, per essere dotata in vista del suo matrimonio affinché ottenga una elargizione per potersi sposare [sec. XVIII]

6) Relazione sulla Cappella musicale, polizze di musicisti e salariati per prestazioni varie, ricevute ed elenchi di musicisti della Cappella stipendiati dall’Arca (1628-1722 ott. 14)

fasc. contenente cc. sciolte 1-136

1.

Elenco dei musicisti salariati con le relative retribuzioni (1628-1634)

2.

«Nota delli salariati della Veneranda Arca di mesi tre cioè genaro, febraro et marzo 1632» (1632 gen.-1632 mar.)

3.

Polizza dei musicisti stipendiati dall’Arca (1638 nov. 28-1683 dic. 22)

4.

Annotazioni per l’affittanza di Paulin Morello (1641 apr. 17)

5.

Polizze dei musicisti stipendiati dall’Arca (1645 apr. 1°-1647 dic. 12)

6.

«A dì dicembre 1645. Polizza delli salariati infrascritti che hanno servito la Veneranda Arca per i tempi infrascritti» (1645 dic. 19)

7.

«Polizza de’ salariati che hanno servito la Veneranda Arca per li tre mesi cadenti cioè luglio, agosto et settembre. 6 settembre 1646» (1646 set. 6)

8.

«Polizza delli infrascritti salariati della Veneranda Arca che hanno servito per li tre mesi, cioè per genaro, febraro e marzo» (1647 mar. 20)

9.

«Notta delli salariati della Veneranda Arca creditori per luglio, agosto et settembre» (1648 set. 7)

10.

«Nota delli sallariati della Veneranda Arca che devono essere pagati li mesi di genaro, febraro et marzo 1655» (1655 gen.-1655 mar.)

11.

«Pollizza delli musici salariati dalla Veneranda Arca del servitio prestatoli genaro, febraro e marzo cadenti» (1655 mar. 18)

12.

«Polizza delli salariati che devono essere sodisfatti delli mesi di ottobre, novembre e dicembre 1655» (1655 ott.-1655 dic.)

13.

«Pollizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca del servitio prestatoli li tre mesi cadenti cioè ottobre, novembre, dicembre» (1655 dic. 20)

14.

«Nota delli sallariati che devono essere soddisfatti dalla Veneranda Arca per li mesi di zenaro, febraro e marzo 1656» (1656 gen.-1656 mar.)

15.

«Nota delli salariati che devono esser soddisfatti dall’illustrissimo signor cassiere della Veneranda Arca per li mesi di aprile, mazo e zugno corrente 1656» (1656 apr.-1656 giu.)

16.

«Pollizza delli musici salariati dalla Veneranda Arca per il servitio prestatoli delli tre mesi cadenti cioè aprile, maggio e giugno» (1656 giu. 12)

17.

Dichiarazione di fra Filippo Cerva, guardiano, per l’operato di Giovanni Ratti «coverzin» (1657 apr. 2)

18.

«Nota delli sallariati che devono esser pagati dal signor cassiere della Veneranda Arca per li mesi di luglio, agosto e settembre 1657» (1657 lug.-1657 set.)

19.

«Pollizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca del servitio prestatoli delli mesi luglio, agosto e settembre cadente» (1657 set. 23)

20.

«Nota delli sallariati che devono essere sodisfatti dalla Veneranda Arca per li mesi di zenaro, febraro e marzo 1658» (1658 gen.-1658 mar.)

21.

«Pollizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca del servitio prestatoli li tre mesi cadenti cioè genaro, febraro e marzo. Li 25 [marzo] 1658» (1658 [mar.] 25)

22.

«Nota delli sallariati della Veneranda Arca che devono sodisfarsi per li mesi di aprile, mazo e zugno 1658» (1658 apr.-1658 giu.)

23.

«Nota delli sallariati che devono esser sodisfatti dal signor cassiere della Veneranda Arca delli mesi di luglio, agosto e settembre 1658» (1658 lug.-1658 set.)

24.

«Polizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca per il servitio prestato delli mesi tre cadenti cioè, luglio, agosto, settembre» (1658 set. 9)

25.

«Nota delli sallariati dalla Veneranda Arca devono essere pagati delli mesi di ottobre, novembre e dicembre 1658» (1658 ott.-1658 dic.)

26.

«Pollizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca per il servitio prestatoli delli mesi tre cadenti cioè ottobre, novembre, dicembre. Li 19 dicembre 1658» (1658 dic. 19)

27.

«Pollizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca per il servitio prestato delli mesi genaro, febraro, marzo. 1659 l’ultimo marzo» (1659 mar. 31)

28.

«Nota delli salariati della Veneranda Arca che devono esser sodisfatti delli mesi di genaro, febraro e marzo 1659» (1659 apr. 5)

29.

«Nota delli sallariati della Veneranda Arca che devono sodisfarsi li mesi aprile, mazo e zugno 1659» (1659 apr.-1659 giu.)

30.

«Pollizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca per il servitio prestatoli li mesi aprile, maggio e giugno cadenti. Li 10 giugno 1659» (1659 giu. 10)

31.

«Nota delli sallariati della Veneranda Arca devono sodisfarli li mesi di luglio, agosto e settembre 1659» (1659 lug.-1659 set.)

32.

«Sallariati della Veneranda Arca da soddisfarsi li mesi di genaro, febraro et marzo 1661» (1661 apr. 4)

33.

«Sallariati della Veneranda Arca che devono pagarsi li mesi di aprile, mazo e zugno 1661» (1661 apr.-1661 giu.)

34.

«Pollizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca per il servitio prestatoli delli tre mesi cadenti cioè aprile, maggio, giugno. 10 giugno 1661» (1661 giu. 10)

35.

Dichiarazione di fra Giovanni Francesco Orsato, guardiano, per l’operato di Giovanni Ratti «coverzin» (1661 giu. 26)

36.

Polizze di musicisti e di salariati dell’Arca (1661 set. 6-1667 dic.)

37.

«Nota delli sallariati della Veneranda Arca che devono essere sodisfatti li mesi di zenaro, febraro et marzo 1662» (1662 gen.-1662 mar.)

38.

«Pollizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca per il servitio prestatoli delli mesi tre cadenti cioè aprile, maggio e giugno 1662» (1662 apr.-1662 giu.)

39.

«Nota delli sallariati della Veneranda Arca che devono sodisfarsi li mesi aprile, mazo et zugno 1662» (1662 apr.-1662 giu.)

40.

«Nota delli sallariati della Veneranda Arca che devono sodisfarsi li mesi di luglio, agosto et settembre 1662» (1662 lug.-1662 set.)

41

«Nota delli sallariati della Veneranda Arca che devono essere soddisfatti li mesi di ottobre, novembre et dicembre 1662» (1662 ott.-1662 dic.)

42.

«Pollizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca delli mesi tre cadenti cioè ottobre, novembre, dicembre. A dì 18 dicembre 1662» (1662 dic. 18)

43.

«Sallariati della Veneranda Arca da pagarsi zenaro, febraro et marzo 1663» (1663 gen.-1663 mar.)

44.

«Nota delli sallariati della Veneranda Arca da soddisfarsi li mesi di aprile, mazo e zugno 1663» (1663 apr.-1663 giu.)

45.

«Pollizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca delli mesi cadenti aprile, maggio e giugno. Li 9 giugno 1663» (1663 giu. 9)

46.

«Sallariati della Veneranda Arca che devono esser soddisfatti li mesi di luglio, agosto et settembre 1663» (1663 lug.-1663 set.)

47.

«Pollizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca del servitio prestatoli delli mesi tre cadenti cioè luglio, agosto, settembre. Li 7 settembre 1663» (1663 set. 7)

48.

Lettera di Vincenzo Folini per il mandato di pagamento per la mansionaria Carlotta (1663 dic. 5)

49.

«Polizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca per il servitio prestatoli delli mesi tre cadenti cioè ottobre, novembre, dicembre. Li 21 dicembre 1663» (1663 dic. 21)

50.

«Nota delli sallariati che devono sodisfarsi della Veneranda Arca li mesi di ottobre, novembre et dicembre 1663» (1663 dic. 21)

51.

«Sallariati che devono sodisfarsi dalla Veneranda Arca per mesi tre cioè zenaro, febraro e marzo 1664» (1664 gen.-1664 mar.)

52.

«Nota delli salariati che devono essere soddisfatti li mesi di aprile, mazo e zugno 1664» (1664 apr.-1664 giu.)

53.

«Polliza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca per il servitio prestato delli mesi aprile, maggio e giugno cadenti» (1664 giu. 9)

54.

«Polizza delli musici del servitio prestato alla Veneranda Arca de’ mesi tre cadenti cioè luglio, agosto e settembre. Li 10 settembre 1664» (1664 set. 10)

55.

«Nota delli salariati della Veneranda Arca che devono sodisfarsi li mesi per luglio, agosto et settembre 1664» (1664 lug.-1664 set.)

56.

«Nota delli salariati della Veneranda Arca che devono pagarsi li mesi ottobre, novembre et dicembre 1664» (1664 ott.-1664 dic.)

57.

«Polizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca per il servitio prestatoli delli mesi tre cadenti cioè ottobre, novembre e dicembre. Li 20 dicembre 1664» (1664 dic. 20)

58.

Appunti contabili (1668 ago. 10-1669 mag. 21)

59.

«Nota delli salariati della Veneranda Arca che devono esser sodisfatti li mesi di genaro, febraro et marzo 1669» (1669 gen.-1669 mar.)

60.

«Polizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca per il servitio prestatoli di mesi tre cadenti cioè genaro, febraro, marzo. Li 24 marzo 1669» (1669 mar. 24)

61.

«Polizza delli sallariati della Veneranda Arca che devono sodisfarsi li mesi di aprile, mazo et zugno 1669» (1669 apr.-1669 giu.)

62.

«Polizza delli musici che servono la Veneranda Arca per il servitio prestatoli delli mesi tre cadenti cioè aprile, maggio e giugno. Li 8 giugno 1669» (1669 giu. 8)

63.

«Nota delli salariati della Veneranda Arca che devono esser sodisfatti li mesi di luglio, agosto et settembre 1669» (1669 lug.-1669 set.)

64.

«Polizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca per il servitio prestatoli delli mesi tre cadenti cioè luglio, agosto, e settembre. Li 4 [settembre] 1669» (1669 [set.] 4)

65.

«Nota delli salariati della Veneranda Arca che devono sodisfarli li mesi di ottobre, novembre et dicembre 1669» (1669 ott.-1669 dic.)

66.

«Polizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca per il servitio prestato de’ mesi tre cadenti cioè ottobre, novembre, dicembre. 20 dicembre 1669» (1669 dic. 20)

67.

«Polizza delli sallariati della Veneranda Arca che devono pagarsi li mesi di zenaro, febraro e marzo 1670» (1670 gen.-1670 mar.)

68.

Ricevuta di Alvise Tabara per prestazioni di opere presso la mansionaria Salgieri (1670 mar. 6)

69.

«Pollizza delli musici salariati che servono la Veneranda Arca per il servitio prestatoli de’ mesi tre cadenti cioè genaro, febraro e marzo. Li 22 marzo 1670» (1670 mar. 22)

70.

«Salariati della Veneranda Arca che devono sodisfarsi li mesi di aprile, mazo e giugno 1670» (1670 apr.-1670 giu.)

71.

«Polizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca per il servitio prestatoli de’ mesi tre cadenti cioè aprile, maggio e giugno. Li 9 giugno 1670» (1670 giu. 9)

72.

«Nota delli salariati della Veneranda Arca che devono pagarsi li mesi di ottobre, novembre, dicembre 1670» (1670 ott.-1670 dic.)

73.

«Polizza delli musici della Veneranda Arca per il servitio prestatoli de mesi tre cadenti cioè ottobre, novembre e dicembre» (1670 dic. 9)

74.

«Nota delli sallariati et devono sodisfarsi dalla Veneranda Arca li mesi di genaro, febraro e marzo 1671» (1671 gen.-1671 mar.)

75.

«Polizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca per il servitio prestatoli de’ mesi tre cioè genaro, febraro, marzo» (1671 mar. 19)

76.

«Nota delli sallariati della Veneranda Arca et devono essere pagati li mesi di luglio, agosto et settembre» (1671 lug.-1671 set.)

77.

«Polizza delli musici salariati dalla Veneranda Arca per il servitio prestatoli delli mesi tre cadenti cioè luglio, agosto e settembre» (1671 set. 5)

78.

«Nota delli sallariati della Veneranda Arca et devono sodisfarsi li mesi di ottobre, novembre et decembre 1671» (1671 ott.-1671 dic.)

79.

«Polizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca del servitio prestatoli de’ mesi tre cadenti cioè ottobre, novembre, dicembre» (1671 dic. 18)

80.

«Poliza delli musici salariati dalla Veneranda Arca del servitio prestatoli de’ mesi tre cadenti, cioè genaro, febraro, e marzo» (1672 mar. 24)

81.

«Nota delli salariati della Veneranda Arca da pagarsi li mesi di aprile, maggio et zugno 1673» (1673 apr.-1673 giu.)

82.

«Pollizza delli musici che servono la Veneranda Arca del servitio prestatoli de mesi tre cadenti cioè aprile, maggio e giugno. A dì 6 giugno 1673» (1673 giu. 6)

83.

«Nota delli salariati della Veneranda Arca che devono soddisfarsi li mesi di luglio, agosto et settembre 1673» (1673 lug.-1673 set.)

84.

«Nota delli sallariati dalla Veneranda Arca da sodisfarsi li mesi di genaro, febraro et marzo 1674» (1674 gen.-1674 mar.)

85.

«Polizza delli musici sallariati dalla Veneranda Arca del servitio prestatoli de mesi tre cadenti cioè genaro, febraro e marzo» (1674 mar. 27)

86.

«Nota delli sallariati della Veneranda Arca che devono pagarsi li mesi di aprile, maggio et zugno 1674» (1674 apr.-1674 giu.)

87.

«Polizza delli musici che servono la Veneranda Arca del servitio prestatoli de’ mesi tre cadenti cioè aprile, maggio et giugno» (1674 giu. 19)

88.

«Nota delli sallariati della Veneranda Arca da sodisfarsi li mesi di luglio, agosto et settembre 1674» (1674 lug.-1674 giu.)

89.

«Poliza delli musici salariati dalla Veneranda Arca che devono essere sodisfatti li mesi de’ ottobre, novembre et dicembre 1674» (1674 ott.-1674 dic.)

90.

«Nota delli sallariati della Veneranda Arca da sodisfarsi per li mesi di ottobre, novembre e dicembre 1674» (1674 ott.-1674 dic.)

91.

«Nota delli salariati dell’Arca che devono esser sodesfati delli mesi gennaio, febbraio, marzo, aprile, maggio, giugno 1675» (1675 gen.-1675 giu.)

92.

«Nota delli salariati della Veneranda Arca che devono pagarsi li mesi di luglio, agosto, settembre 1675» (1675 lug.-1675 set.)

93.

«Salariati della Veneranda Arca da ballottarsi 1675» (1675)

94.

«Lista de’ musici salariati della Veneranda Arca» (s.d. [1675])

95.

«Polizza delli musici salariati dalla Veneranda Arca, che devono essere sodisfatti li mesi luglio agosto e settembre 1676» (1676 lug.-1676 set.)

96.

«Nota delli salariati della Veneranda Arca che devono sodisfarsi li mesi di luglio, agosto, settembre 1676» (1676 lug.-1676 set.)

97.

«Poliza de’ musici salariati che devono essere sodisfatti per li mesi di aprile, maggio e giugno 1677» (1677 apr.-1677 giu.)

98.

«Polizza de’ musici salariati dalla Veneranda Arca che devono essere sodisfatti per li mesi luglio, agosto e settembre 1677» (1677 lug.-1677 set.)

99.

«Polizza de’ musici salariati nella cappella del Santo che devono essere sodisfatti delli tre mesi di genaro, febraro e marzo 1678» (1678 gen.-1678 mar.)

100.

Elenco di rate di pagamento di Francesco Bernardi, rettore di San Giorgio di Carrara, al Santo Uffizio di Padova (1679 set.-1705 giu. 25)

101.

«Conti di [Antonio] Trevisan et [Pietro, Agnolo, Paulo] Contieri» (1680 gen. 5)

102.

Polizza di musicisti stranieri chiamati per le celebrazioni della Sacra Lingua (1680 feb. 15)

103.

«Lista delli musici salariati della Veneranda Arca. Ordinarii, luglio agosto et settembre 1680» (1680 lug.-1680 set.)

104.

«A dì 21 zugno 1681. Nota delli musici salariati della Veneranda Arca del Santo che hanno servito aprile, maggio e zugno» (1681 giu. 21)

105.

Elenco di salariati diversi dell’Arca (1681 dic.)

106.

«Poliza delli musici salariati della cappella della Veneranda Arca del Santo per mesi tre genaro, febraro e marzo 1682» (1682 gen.-1682 mar.)

107.

«Poliza delli musici salariati della cappella della Veneranda Arca del Santo quali hanno servito aprile, maggio, zugno 1682» (1682 apr.-1682 giu.)

108.

«Poliza delli musici salariati della cappella della Veneranda Arca del Santo quali hanno serviti li mesi luglio, agosto, settembre 1682» (1682 lug.-1682 set.)

109.

Polizza dei musicisti stipendiati dall’Arca (1683 gen.-1683 mar.)

110.

Elenco di salariati diversi dell’Arca (1683 gen.-1683 mar.)

111.

Elenco di salariati diversi dell’Arca (1683 apr.-1683 giu.)

112.

Elenco di salariati diversi dell’Arca (1683 ott.-1683 dic.)

113.

«Poliza delli signori musici salariati dalla Veneranda Arca per li mesi luglio agosto e settembre 1684» (1684 lug.-1684 set.)

114.

Elenco di salariati diversi dell’Arca (1684 ott.-1684 dic.)

115.

«Polizza delli sallariati della Veneranda Arca che devono essere pagati li mesi di luglio, agosto, settembre 1685» (1685 lug.-1685 set.)

116.

Elenco di salariati diversi dell’Arca (1687 apr.-1687 giu.)

117.

«Poliza delli signori musici salariati dalla Veneranda Arca per tutto giugno 1687» (1687 giu.)

118.

Polizza dei musicisti stipendiati dall’Arca (1687 ott.-1687 dic.)

119.

«Salariati e mansionarie dicembre 1687» (1687 dic.)

120.

Polizza di salariati diversi (1689 gen.-1689 mar.)

121.

«Salariati della Veneranda Arca», «col tempo a l’uguale furono condotti sin 1722» (1691 giu. 30-1722 ott. 14)

Reg. cart.

122.

Elenco di ricevute da diversi salariati (1705 giu. 25-1706 ott. 20)

123.

Elenco di salariati diversi dell’Arca con i rispettivi salari [sec. XVII]

124.

«Pontature de’ musici nelli mesi ottobre novembre et dicembre» (*** nov. 10-*** dic. 31 [sec. XVII])

125.

«Musici che farebbono bisogno per la solennità della Santissima Lingua», elenco dei musicisti da aggiungersi all’organico della cappella per la solennità della Sacra Lingua [sec. XVII]

126.

Minuta per le reballottazioni annuali dei salariati e dei musicisti stipendiati dall’Arca [sec. XVII]

127.

Elenco di salariati e musicisti stipendiati dall’Arca con i rispettivi salari [sec. XVII]

128.

Polizza di salariati diversi (*** apr.-*** giu. [sec. XVII])

129.

«Polizza de’ tutti li musici salariati dalla Veneranda Arca del glorioso sant’Antonio» [sec. XVII]

130.

«Poliza de’ musici della cappella del Santo salariati»; «1674» [sec. XVII]

131.

«Poliza delli musici salariati della cappella della Veneranda Arca del Santo» [sec. XVII]

132.

Elenco di salariati diversi dell’Arca con i rispettivi salari [sec. XVII]

133.

Elenco di salariati e di musicisti dell’Arca da riconfermare [sec. XVII]

134.

Dichiarazione di fra Pietro Tacco, guardiano, per l’operato di Giovanni Ratti «coverzin» [sec. XVII]

135.

Dichiarazione di un presidente, priva di sottoscrizione, a favore di Antonio Pochini, avvocato padovano, affinché sia assunto tra gli avvocati ordinari della Veneranda Arca [sec. XVII]

136.

Relazione di Antonio Callegari, in cui descrive la composizione dell’organico della Cappella musicale del Santo, l’elenco degli elementi mancanti, la gestione economica del personale, alcune riflessioni e proposte riguardanti stili musicali e soluzioni esecutive [sec. XVIII]

fasc. cart. cucito

     

Credits

L’inventario in formato digitale è stato curato da Giorgetta Bonfiglio-Dosio, sulla scorta dell’edizione a stampa: Giorgetta Bonfiglio-Dosio, Giulia Foladore, Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio. Inventario, Padova, Centro studi antoniani, 2017, voll. 3 (Varia, 60)

Orari di apertura

INFORMIAMO CHE A SEGUITO DELL’EMERGENZA CORONAVIRUS L’ARCHIVIO RESTERA’ CHIUSO AL PUBBLICO FINO A NUOVA DISPOSIZIONE.

L’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è aperto solo su appuntamento con i seguenti orari:

Mercoledì ore 8:45-12:30 e 14:30-18:00
Giovedì ore 8:45-12:30

Per concordare una visita si prega di contattare la referente tramite l’apposito modulo
o direttamente tramite l’e-mail a:
archivio.arcadisantantonio@gmail.com