Chiudi
 Serie 21

Contabilita analitica 05


21.5 (966)

1666 mar. 2-1699 dic. 14

Contabilità analitica

cassetta di cartone moderna contenente 2 fascicoli

1) Documenti relativi alla fabbrica (1666 mar. 2-1680 giu. 9)

fasc. contenente 57 unità

1.

Stime degli argenti effettuate da Pietro Artifoni, orefice all’Organo e Giovanni Balbi, orefice (1666 mar. 2-1669 nov. 30)

2.

Delibere dell’Arca in copia relative a «Reliquie et lampade» (1666 giu. 4-1686 ott. 2)

3.

1666 set. 27-1691 dic. 13

«Conti di Nadalin Tabachin per le Bassette dal 1667 sin 1689, per il terreno hortale dall’anno 1672 sino 1686, per le Giare dall’anno 1678 sino 1689, per il pascolo dietro le Giare dall’anno 1681 sino 1689, per la Val Grande dal 1681 a Nadale finise a sant’Antonio 1684. Santa Giustina 1690, 1691, 1692. Santa Chiara 1690, 1691, 1692 piezo messer Antonio Rizzato»

Reg. cart.

Inserti:

1. all’inizio appunti contabili per la riscossione delle affittanze di Nadalino Tabachin (1684-1691), cc. sciolte

4.

Giorgio Manini comunica a Bernardo Manin la morte di Filippo Manin, musico (1666 nov. 26)

5.

«Polizza delli maestri Zuanne Ratti et Michiel Busatto per la fabricha delle Rotte», offerta (1668 apr. 3)

6.

«Polizza di Lodovico Betto per affittanza», offerta (1668 apr. 7)

tracce di sigillo di cera aderente

7.

1668 mag. 23-1678 dic. 6

Registro di affittuali con relativi obblighi per la possessione di Fiumeselle a Girolamo Fante

Reg. cart.

8.

«Conto per le mastele se mise» di Pietro Capellaro, mastellaro (1668 giu. 19)

9.

«Polizza di misser Antonio Manfrin [muraro] per acconzar le case alle Rotte»: offerta (1668 ago. 2)

tracce di sigillo di cera aderente

10.

«Polizza di Lionello Mancini marangon alla casa delle Rotte»: offerta (1668 ago. 2)

tracce di sigillo di cera aderente

11.

Relazione sui lavori in Anguillara (1668 ott. 5)

12.

Segnalazione di Domenico Rimeni, fattor di campagna, ai presidenti dell’Arca per i danni compiuti da Francesco Rizzato (1669 feb. 17)

13.

«Conto tratto dalli libri della Veneranda Arca da me Giovanni Battista Scarella, fattor della medema» (1669 ago. 20-1679 mag. 17)

14.

Polizza di «Domenico Pamio marangon per la fabrica de li due canali al Ponte [novo]», offerta (1669 set. 22)

15.

Sentenza del podestà di Padova circa livelli non pagati all’Arca (1669 ott. 7)

16.

«Polizza di me Zuanne Ratti muraro», offerta per i lavori alla casa di Domenico Ventura al Pizzon (1669)

tracce di sigillo di cera aderente

17.

Polizza di Battista Ratti «muraro» per i lavori alla casa di Domenico Ventura al Pizzon [1669]

18.

Segnalazione di Domenico Rimeni, fattor di campagna, ai presidenti dell’Arca per far accomodare due finestre nell’osteria di Anguillara [1669]

19.

«Conti de ser Paolo»; «Conti da trar nobil huomo Paolo [Brozolo] riscontrati con li libri della Veneranda Arca a dì 23 febraro 1670», conti relativi al periodo 1643-1667 (1670 feb. 23)

20.

«Pollizza fatta da me Hippolito Mazarini pittore per il presente disegno» (1670 mag. 9)

tracce di sigilli di cera aderenti

21.

«1670 1° zugno. Stima del [Antonio] Minorello delli livelli alli molini [del Maggio]» (1670 giu. 1°)

22.

Fede di Giovanni Battista Scarella circa i lavori eseguiti da Domenico Pamio, piombista (1670 dic. 22)

23.

«Domenico Savella, Bovolenta e Seraglio»: conti di Domenico Savella per l’affittanza della possessione della Zanchetta e del Seraglio in Anguillara (1670 dic. 22-1690 mar. 5)

fasc. cart.

24.

«Arca, conti et informationi contra Bastian Prospero» (1671 gen. 24-1682 ott. 28)

fasc. cart.

25.

Ricevuta di Antonio Florido da Giovanni Battista Scarella di alcuni oggetti in argento da consegnare a Giovanni Balbi per esseguire alcuni lavori (1671 apr. 30)

26.

«Conti di debito di Gasparo e Andrea dal Moro da 1671 usque 1692 d’Anguillara» (1671-1692)

fasc. cart.

27.

«A dì 22 aprile 1672 in Padova. Robba e fatura di muraro e marangon che potrà andar a far la fabricha cioè teza da muro coperta di coppi per la Veneranda Archa in villa d’Anguillara al lavorador Boscaratto in conformità del presente dissegno» (1672 apr. 22)

28.

Polizza di Angelo Bianchi da Conselve muraro «per la tezza del Boscaratto»: offerta (1672 mag. 3 [ricevuta il 1672 mag. 6])

29.

«Polizza di Nicolò Ratti muraro», offerta (1672 mag. 5 [ricevuta il 1672 mag. 6])

tracce di sigillo di cera aderente

30.

«Pollezza di Steffano e Menegin Romani [da Bagnoli] murari per la tezza di Boscaratto», offerta (1672 mag. 5 [ricevuta il 1672 mag. 6])

tracce di sigillo di cera aderente

31.

«Pollezza di Domenico Pamio marangon per la tezza di Boscaratto», offerta (1672 mag. 6)

32.

«Pollizza di maistro Antonio Marafin marangon per la tezza di Boscaratto», offerta (1672 mag. 6)

tracce di sigillo di cera aderente

33.

«Polizza di me mistro Zuanne Senso et Michiel murari per la villa dal Boscaratto», offerta [ricevuta il 1672 mag. 6]

34.

«Polizza di Santo Ferrari marangon per la tezza di Boscaratto», offerta [ricevuta il 1672 mag. 6]

tracce di sigillo di cera impresso

35.

Analisi della situazione contabile di Agostino Pizzo, affittuale, nei confronti dell’Arca (1672 giu. 4-1676 mar. 28)

36.

Estratto conto di Girolamo Frigimelica (1672 nov. 21-1690 set. 25)

37.

Estratto conto degli eredi del q. Lazaro Biolco (1672 dic. 4-1689 nov. 12)

38.

«Conti de’ debitori d’affitti d’Anguillara da 1672 usque 1690» (1672-1690)

fasc. cart.

39.

«Conti in dare et avere tra Veneranda Arca et misser Bastian Boccardo» (1673 giu. 26-1690 set. 7)

fasc. cart.

40.

Estratto conto di Girolamo Barbò Soncin (1673 ago. 9-1690 mar. 16)

41.

Estratto conto di Achille Barbò Soncin (1673 ago. 29-1690 mar. 16)

42.

Battista Ratti, muraro, accusa ricevuta di materiali (1673 set. 17)

43.

Estratti conto e ricevute dell’affitto che Giustina Barison da Ponte paga per due camere in una casa sita nella contrada delle Zitelle a Padova (1674 ott. 4-1678 ott. 29)

fasc. cart. costituito nel presente riordino contenente reg. cart. legato in cartoncino; mm 140 x 100; cc. sciolte

44.

«Atti fatti in Anguillara» (1675 dic. 10-1678 set. 30)

45.

Estratto conto dell’Arca (1676 giu. 5)

46.

Ricevuta di Domenico Pamio, piombista (1677 mag. 11)

47.

Estratto conto dei consorti Conti (1677 dic. 8-1685 lug. 23)

48.

Estratto conto di Manfredo e consorti Conti per il periodo dal 1642 al 1677 (1677)

49.

«Polizza di spese fatte da me Gabriel Querengo a nome di tutti li consorzi interessati nelle bovette dell’Alicorno al Bassanello» (1678 mag. 26)

50.

«Conto Zuanne Morello e [Domenico] Braganza, Fiumesello, San Gioachin, San Pasquale»: conteggi (1678 dic. 13-1691 mag. 14)

fasc. cart.

51.

Conteggi riassuntivi (1678-1688)

52.

Estratti conto di Francesco Longato e Domenico Longato (1679 giu. 5)

53.

Pagamenti a salariati (1680 gen.-1680 mar.)

54.

Estratto conto di Antonio Cacici (1680 feb. 7-1692 mag. 17)

55.

«Polizza di Bastian Boccardo»: offerta (s.d. [ricevuta il 1680 apr. 10])

56.

«Poliza per affittanza de misser Antonio Trivisan»: offerta (1680 giu. 1°)

57.

«Conto di Bortolo Castoreo da 1680 usque 1703» (1680 giu. 9-1696 giu. 30)

2) Documenti relativi alla fabbrica (1681 apr. 13-1699 dic. 14)

fasc. contenente 100 unità

1.

«[Bastian] Boccardo per affittanze»: offerta (1681 apr. 13)

2.

Crediti di Domenico Scodigia (1681 mag. 20)

3.

Conti di Antonio Trevisan (1681 ott. 26-1685 ago. 8)

4.

«Poliza fatta da me Domenico Pamio marangon della Veneranda Arca del Santo per li penelli di Anguillara» (1682 gen. 21 [ricevuta il 1682 gen. 28])

tracce di sigillo di cera impresso

5.

Estratto conto di Zuanne Contin (1682 apr. 11)

6.

«Copia di ducale e parte per la nomina de’ signori presidenti» (1682 mag. 31)

7.

«Benservito a maestro cerimonie [fra Aurelio Cermisoni]» (1682 lug. 18)

8.

Analisi della situazione contabile dei consorti Conti effettuata da Giovanni Battista Scarella, fattore di città, per il periodo dal 1623 feb. 14 al 1683 mar. 11 [post 1683 mar. 11]

fasc. cart.

9.

«Estimo [Zuanne] Sorte» (1683 mar. 29)

10.

Estratto conto di Zanmaria Lucchin (1684 ott. 18-1687 lug. 13)

11.

Conteggi (1684)

Fasc. cart.

12.

«1685. Conto de’ diversi cavamenti in Anguillara» (1685 mag. 21)

13.

«Conto fatto a Nadale 1685 che si diedero via e si offerirono le possessioni tratto dall’antecedente per il debito di misser Iseppe Ventura» (1685 dic. 25)

14.

Elenco sommario di spese riscontrate (1686 gen. 1°-1691 lug. 8)

15.

Obblighi di campagna per Giuseppe Ventura, affittuale (1686 feb. 24)

16.

«Carlo de Beni organaro per organi»: offerta (1686 mar. 4)

17.

«Conto fatto a Zuanne Morello sive Domenico Braganza per San Gioachin de’ Fiumesello e San Pasquale» (1686)

18.

Elenco di lavori eseguiti a rinforzo degli argini del fiume Adige (1687 mar. 18)

19.

«Partite di deposito per gravezze in città della Veneranda Arca» (1687 set. 4)

20.

Conti di Valerio e Pasqualino Baldo (1687 ott. 7)

21.

«Conto fatto dall’illustrissimo signor Francesco Forzadura del mese di genaro 1688» (1688 gen. ***)

22.

«1688, 23 marzo. Pagamento Arca per Retratto Gorzon» (1688 mar. 23)

23.

«Debitori della Veneranda Arca [e]stratto fatto lì 15 novembre 1688» (1688 nov. 15)

24.

Somme da versare come prima rata da parte di affittuali (1688-1689)

25.

«Conto di cera datta a misser Zuanne Maria campanaro giusti al suo accordo, come consueto» (1689 feb. 4)

26.

«Polizza di me mistro Lodovico Minorelli, muraro», offerta (1689)

27.

«Conto campagna Soncin» (1689)

28.

«Stima 1690, 7 genaro della piantaggione nel Traversagno» (1690 gen. 7)

29.

1690 lug. 26-1692 nov. 20

«Conti» con l’aggiunta di altra mano «Li nobbili homini signori conti Vidmani, Sabioni 1690, 1691, 1692»

Reg. cart.

Inserti:

1. all’inizio «Obblighi di campagna per la presa delli Sabioni per li anni 1690, 1691» (1690-1691), c. sciolta

30.

«Spesa per far il ponte del canaletto al tezon, 1690» (1690 ago. 12)

31.

«Obblighi di campagna per le tre prese delle Rotte» (1690 ott. 6-1691 giu. 6)

32.

Estratto conto di Giovanni Battista Galletti (1690 dic. 19)

33.

Obblighi di campagna di Domenico Braganza per la possessione di San Pasquale (s.d. [1690-1692])

34.

1691 mar. 25 con annotazioni dal 1622 ago. 23

«Retratto della parte media del Gorzon. Conti de’ campatici»

Reg. cart.

Inserti:

1. all’inizio appunti contabili per la riscossione dei livelli (1629-1684): c. sciolta

35.

Ricevuta di Giovanni Gomberti per la fornitura di piombo (1691 mag. 26)

36.

«Saldo de’ conti col Girolamo Viviani [tagliapietra] sino lì 23 luglio 1693» (1691 ago. 14-1693 lug. 23)

37.

«Conti delli obblighi di campagna di misser Antonio Ferro per la possessione di San Daniele fatti lì 26 ottobre 1691 in Anguillara» (1691 ott. 26)

38.

«Conto del saldo del muraro [Francesco Ratti] per il santuario» (1691 dic.)

39.

«Piombo della Veneranda Arca», spese (1691)

tracce di sigillo di cera aderente

40.

[post 1691]

Registro dei conti per il livello annuo perpetuo di ducati 800 che pagano i presidenti di Val Urbana e Vescovana all’Arca per il periodo dal 1617 al 1691

Reg. cart.

41.

«Poliza di me Antonio Boareto deto Bachigion per metere li pali a Anguillara»: offerta [ricevuta il 1692 mar. 28]

42.

«Poliza di me Paolin Sandalo presentata da me Gioseppe Sandolo [per battere i pali in Anguillara]»: offerta (s.d. [ricevuta il 1692 mar. 28]

mansio sull’involto

43.

Uscite diverse (1692 apr. 24)

44.

Appunto circa il saldo della polizza di Francesco Ratti, muraro (1692 ott. 9-1693 dic. 31)

45.

«Interessi diversi di Anguillara per la Veneranda Arca e lettere per medemi» (1692 ott. 10)

46.

Estratto conto di Marino e Bartolomeo Sanguinazzi, fratelli (1692 nov. 14)

47.

Ricevuta di Giovanni Battista Scarella, fattore di città, di ducati 1000 per il debito dei nobili Pisani per il campatico non versato al Retratto del Gorzon, parte media (1692 dic. 18)

48.

«Livelli che riscuote la Veneranda Arca del Santo nell’anno presente 1692» (1692)

fasc. cart.

49.

«Pontadure de’ musici» (1692-1694)

50.

«Poliza di ferramenta consignata al signor Pasqual Marchione favero et anco restituita in fature come da sue polize appare» (1693 gen. 31)

51.

Appunto per sequestri e intimazioni a diversi (1693 feb. 20)

52.

Obblighi di campagna di Nadalino Tabachin (1693 mar. 27)

53.

Denaro contante in diverse valute versato dal fattore di città (1693 apr. 10)

54.

«Conto in dare et havere del signor baron Ferdinando Tassis» (1693 mag. 15-1708 giu. 16)

55.

«Conto del signor Grazioso Grazi tagliapietra» (1693 mag. 21-1693 giu. 4)

56.

Affitti riscossi (1693 giu. 7-1694 set. 21)

57.

«Polizza di Antonio Baldo» per lavori di arginatura sull’Adige (1693 giu. 8)

profonda lacerazione nella parte centrale

58.

«Relation delle Crosette dell’anno 1693» (1693 lug. 5)

59.

«A dì 7 luglio 1693. Notta dell’esperienza fatto dalli qui sotto nominati affittuali delle Crosette due per possessione di ordine delli signori presidenti padroni da me Mattio Lanfranco, agente della Veneranda Archa, al Taglio di Anguillara» (1693 lug. 7)

60.

Conto di Tommaso Zaratin «lustrador de’ marmi» (1693 set. 1°)

61.

Intimazione del capitano di Padova di pagare le spese per la rotta a Voltabrusegana (su modulo prestampato), (1693 set. 1°)

62.

Conto di Tommaso Zaratin «lustrador de marmi» (1693 nov. 16)

63.

«Copia di partida sul Monte de’ signori Berti» (1693 nov. 23)

64.

«Nota» delle pietre contate e fornite da Grazioso Grazi, tagliapietra e Girolamo Viviani in Venezia in duplice copia (1693 dic. 14)

65.

Estratto conto di Nadalino Tabachin (1693)

66.

«Conto degli obblighi di campagna dell’illustrissimo signor conte Giovanni Battista Brozolo» (1693)

67.

Somme da versare come saldo da parte di affittuali (1693)

68.

Conti dei lavori fatti nelle possessioni San Nicolò, San Daniele e San Vincenzo (1693-1694)

69.

«Obblighi di campagna di domino Zuanne Breganza per la possession di Sant’Andrea per gli anni 1691 e 1693» [1693]

70.

«Obblighi di campagna di domino Antonio Morello per l’anno 1693 e 1694» [1693-1694]

71.

«Obblighi di campagna delli signori fratelli Trevisan per l’anno 1693 e 94 per la possession di San Girolamo» (s.d. [1693-1694])

72.

«Notta de’ legni e chiodi che deve vostra signoria mandare per bisogno de penelli» dell’Adige (1694 mar. 1°)

73.

«1694. Accordo fatto con domino Tomaso Zaratin per lustrar le statue» (1694 apr. 10)

74.

«Relation di Crosette per l’anno 1694» (1694 lug. 5)

75.

Lettera di Giovanni Antonio Lanfranchi, fattore di campagna, a Domenico Lucia, fattore di città, in merito all’invio «del conto delle Crosette» rimanenti da diversi affittuali (1694 lug. 11)

76.

«Peritia e conto del [Francesco] Ratti muraro» (1694 set. 20)

77.

«Obblighi di campagna al domino Antonio Ferro» (1694 dic. 14)

78.

«Obblighi di campagna ai signori fratelli Berti per l’anno 1693 e 1694» in duplice copia (1694 dic. 15)

79.

«Formula di ricevuta per li heredi del q. Lazaro Biolco» (1695 apr. 19)

80.

Elenco di affittuali e debitori (1695 apr. 20)

81.

«Formula per far li conti degli obblighi» (1695 giu. 11)

82.

Ricevuta delle opere di Domenico Schiavetto (1695 giu. 12-1695 set. 22)

83.

Estratto conto di Tomaso Zaratin «lustrador da marmi» (1695 ott. 2)

84.

«Nota di spese 1695 et 1696 ne pennelli degli arzeri Adice» (1695 ott. 28-1696 mar. 31)

fasc. cart. cucito

85.

Ricevute del campatico pagato da Gaspare e fratelli Lazzarini dal Cesso (1696 giu. 19-1696 dic. 17)

86.

Conto di Nicolò Amai per l’affitto sopra una casa alla piazzetta di San Daniele a Padova (1696 ott. 25-1726 ott. 12)

87.

Nota dei lavori di serramenti fatti in alcune case di Anguillara (1696 ott. 28)

88.

«Polizza di fatture fatte per la Veneranda Arca in Anguillara fate da me maistro Antonio Maria Pimbo da Conselve» (1696 dic. 8)

89.

Minuta di un contratto di locazione in duplice copia (1696)

90.

«Conto del signor Ambroso [Capello da Noale]» (1697 apr. 2)

91.

Partite tratte da libri contabili (1697 apr. 10-1700 mar. 18)

92.

«A dì 24 aprile 1697. Vision in Anguillara»: relazione in forma di appunti sullo stato dei lavori in Anguillara (1697 apr. 24)

93.

«Mandato per la procession» di Andrea Navagero, podestà di Padova (1697 giu. 14)

94.

Polizze per lavori di costruzione di alcune case in Anguillara (1697 nov. 6)

95.

«Polisa di me Pasquale Marchioni»: offerta (1697 dic. 30)

96.

«Conto fatto dall’illustrissimo signor conte Giovanni Capodilista cassiero della Veneranda Arca con me Domenico Lucia agente della medesima di tutto il mio scoso e speso» (1698 gen.-1698 dic.)

fasc. cart.

97.

«Obbligation del maestro della Fraglia di callegari» (1698 ago. 4)

98.

«Conto per il speso della refacitura delli Bonetti» (1699 lug. 24)

99.

«Stime d’animali fatta lì 18 settembre 1699 delli affittuali d’Anguillara fatta per misser Giacinto Todesco di consenso delle parti» (1699 set. 18)

100.

«Copia tratta dalli libretti de’ riceveri delli infrascritti affittuali della Veneranda Arca» (1699 dic. 14)

Credits

L’inventario in formato digitale è stato curato da Giorgetta Bonfiglio-Dosio, sulla scorta dell’edizione a stampa: Giorgetta Bonfiglio-Dosio, Giulia Foladore, Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio. Inventario, Padova, Centro studi antoniani, 2017, voll. 3 (Varia, 60)

Orari di apertura

RIAPERTURA ARCHIVIO DELLA VENERANDA ARCA DI S. ANTONIO MERCOLEDì 1 SETTEMBRE SOLO SU APPUNTAMENTO CON GREEN PASS.

Si avvisano i signori Studiosi che, ai sensi del D.L. 23 luglio 2021, n. 105, recante “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche”, a partire dal 6 agosto 2021 l’accesso alla sala studio dell’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è consentito unicamente alle persone in possesso di certificazione verde COVID-19 (il cosiddetto GREEN PASS, che attesta una delle seguenti condizioni: aver fatto la vaccinazione anti COVID-19; essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore; essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi) in corso di validità e previa verifica dell’identità personale.
Le informazioni sulla procedura da seguire per ottenere il GREEN PASS sono disponibili sul sito www.dgc.gov.it.

L’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è aperto nel rispetto del protocollo di sicurezza ANTICOVID19 (MASCHERINA per tutto il tempo di permanenza in sala lettura e DISTANZA MINIMA DI M 1,5 dal personale), e solo su appuntamento con i seguenti orari:

Mercoledì  ore 9:00-12:30
Giovedì       ore 9:00-12:30

Per concordare una visita si prega di utilizzare l’apposito modulo o scrivere un’e-mail a:
archivio.arcadisantantonio@gmail.com