Chiudi
 Serie 21

Contabilita analitica 01


 

CONTABILITÀ ANALITICA

1431-1803

Unità archivistiche: cassette moderne di cartone 6

Nell’elenco del Cessi si trovano 6 cassette (962-967) sinteticamente e sbrigativamente denominate e descritte come «Polizze, fatture, ricevute e conti»; all’interno di ciascuna cassetta il Cessi aveva individuato alcuni fascicoli, ognuno indicato con numero romano da I a XVIII e relativo a un periodo preciso indicato nell’elenco. In effetti, una volta esaminato attentamente, il materiale rinvenuto in queste cassette non si presentava più secondo la struttura, sia pur criticabile, del Cessi, segno evidente di ripetute e ingiustificate manomissioni non chiaramente imputabili: si è riscontrato che i documenti non recavano alcuna segnatura mentre taluni fascicoli, costituiti con metodo molto discutibile, avevano una segnatura, attribuita con molta probabilità da chi è intervenuto posteriormente al Cessi.

Inoltre l’ordine cronologico indicato dal Cessi era stato totalmente stravolto, senza peraltro essere stato sostituito da un ordinamento logico. In più, unità archivistiche originariamente strutturate (piccoli registri e fascicoli) erano state disgregate e i singoli documenti non erano stati ricomposti, con grave pregiudizio per la comprensione dei materiali. A un’analisi accurata i documenti, nella quasi totalità, carte sciolte, spesso di piccole dimensioni e talora in forma di appunti informali e molto concisi, si sono rivelati essere nella maggior parte dei casi documenti contabili analitici. Tra questi ultimi sono state rinvenute anche unità archivistiche riconducibili a serie differenti. Ci si è posti il problema se ricondurle alle rispettive serie, lasciando in questa esclusivamente i documenti contabili analitici, opportunamente riordinati in ordine cronologico. Dopo aver esaminato le diverse soluzioni percorribili, si è deciso di non spostare dalle cassette i documenti in esse collocati, di ricostituire – ove possibile – le unità archivistiche, di procedere a una descrizione analitica che consentisse tramite l’indicizzazione dei nomi il reperimento puntuale della singola unità archivistica, di riordinare le unità archivistiche in sequenza cronologica, di indicare per ciascuna la serie alla quale è possibile ricondurla.

Nella cassetta 21.3 (964) sono state collocate tutte le polizze del denaro riscosso dal fattore di città.

Sono stati inoltre accorpati a quelli già presenti nelle cassette anche alcuni documenti, collocati dal Cessi in una busta, segnata IX.

Alcuni mandati e alcune polizze, risultati estratti dalle loro serie naturali, sono stati ricollocati rispettivamente nella Serie 15 – Mandati di pagamento (filze) e nella Serie 16 – Polizze e ricevute, segnalando con la sigla SP (segnatura precedente) la posizione nelle cassette. Se ne fornisce di seguito l’elenco.

Mandati ricollocati:

a) Ricevuta di Bartolomeo Taccon, organista (1600 dic. 22), SP: «b. 963/VIII/2» in matita di mano del sec. XX

Polizze ricollocate:

a) «Polissa de’ dinari spesi per la Veneranda Archa del glorioso santo Antonio» (1591 apr. 21), SP: «963/VII/151» in matita di mano del sec. XX

b) Polizza n. 115 (1606 dic. 5), SP: «b. 963/VIII/21» in matita di mano del sec. XX

Si fornisce di seguito un prospetto della quantità e della distribuzione dei documenti suddivisi per secoli e per fascicoli.

secolo n. di documenti (totale) n. di documenti per fascicolo cassetta e fascicolo
XV 74 di cui 13 s.d. 21.1 (962).1
XVI 611 107 21.1 (962).2
137 21.1 (962).3
118 21.2 (963).1
84 21.2 (963).2
115 (s.d.) 21.2 (963).3
50 21.3 (964).1
XVII 678 118 21.3 (964).2
72 21.3 (964).3

 

300 21.4 (965).1
57 21.5 (966).1
100 21.5 (966).2
31 (s.d.) 21.6 (967).1
XVIII 128 63 21.6 (967).2
49 21.6 (967).3
16 (s.d.) 21.6 (967).3

*Inventario a stampa,p. 1223-1282.

 

21.1 (962) 1431 gen. 11-1559 dic. 17

Contabilità analitica

cassetta di cartone moderna contenente 3 fascicoli

1) Documenti relativi alla fabbrica (1431 gen. 11-1499 ott. 13)

fasc. contenente 74 unità

1. Elenco dei movimenti di cassa (1431 gen. 11-1497 mar. 15)
2. «Nota dorsale su supporto cartaceo» di contratto di compravendita di terre tra Matteo Tentore, q. Francesco, e Luca Talpo (1434 ago. 11)
3. Ricevuta di Bartolomeo da Corte da Bergamo, abitante a Padova nella contrada di San Giovanni dalle Navi, di 319 denari ritirati per conto di maestro Antonio, tagliapietra «dito Monfoy» per lavori eseguiti al Santo (1441 ott. 3)
4. Spese per l’acquisto di materiali da costruzione (1454-1455)
5. «Scrita de maistro Marcho orevese a dì 9 zugno 1457» (1457 giu. 9)
6. Spese (1464)
7. «Dispensatio domine Iacobe»: gestione dell’eredità di Giacoma Gattamelata [post 1466 set. 14]
8. Lettera di Daniele Dondi dall’Orologio a Giovanni da Lion per le spese per la cappella Gattamelata (1467 mag. 23)
9. Spese per il notaio (1469 lug. 8-1469 ott. 16)
10. Notula di Alvise Pantella, notaio (1469 lug. 28)
11. «Memoria de’ dinari scossi per diversi massari» (1473-1521)
12. Spese per lavori edilizi (1475 apr. 15)
13. Ricevuta di pagamento per la fornitura di legname (1475 ott. 19-1475 dic. 9)
14. Spese per l’acquisto di ferramenta nella bottega di mastro Ambrogio, favaro (1476 apr. 5)
15. Spese per l’acquisto di ferramenta (1476 mag. 11-1476 lug. 16)
16. Spese per l’acquisto di ferramenta (1476 lug. 20-1477 gen. 28)
17. Estratto conto di «Alacrina de Rigio da Piavegia» dal 1468 al 1476 (1476)
18. Polizza per lavori in muratura (1476)
19. Estratto conto dell’Arca (1476 nov. 8)
20. Elenco di affittuali e rispettivi canoni nelle località di Montecchio, Montebello, Villalta, Camisano, Montegaldella, Montegalda, Barbarano, Cogollo, «Grossa», «Schiavon», «La Maddalena», Poiana, Noventa (1476-1497)
21. Elenco di affittuali e rispettivi canoni in diverse località del Vicentino (1476-1497)
22. «Pagamento fatto a maistro Zuane orevese per fatura de la croce di cristallo» (1476-1477)
23. Spese per l’acquisto di piombo (1477 gen. 28)
24. «Conto de maistro Bernardo dal Ligname» (1477 feb. 23-1477 lug. 18)
25. Spese per lavori di muratura, di falegnameria e di serramenti al Santo (1477 mar. 29-1477 giu. 23)
26. Spese per l’acquisto di materiali da costruzione (1477 apr. 14-1477 apr. 28)
27. «Cassa de contadi, scossi per l’Arca de misser santo Antonio tegnuda per Zuan [Piero de Stalpi]»: estratto conto (1477 mag. 15)
28. «Per lavorerii fatti a la gesia [chiesa] de Sancto Antonio» (1477 giu. 18)
29. Spese per lavori in muratura (1477 ago. 1°)
30. Estratto conto di Grigolo da Cologna (1477 nov. 15)
31. Spese per lavori in muratura [1477]
32. Ricevuta di Giovanni di Antonio Della Seta da Venezia di ducati 96 d’oro da Pietro Mussato, massaro dell’Arca, «per far el palio del altare del dito misser santo Antonio» (1478 giu. 19)
33. Ricevute delle maestranze che hanno lavorato all’«organo grande del Santo» (1480 ago. 26)
34. Elenco dei livelli [post 1480]
35. Entrate diverse (1481 gen. 24)
36. Il cardinale Pietro Foscari, vescovo di Padova, ordina ai massari dell’Arca di consegnare al latore del presente mandato, cioè maestro Lorenzo muratore, q. Bartolomeo, ducati 25 di quelli depositati «pro reparatione et fabrica» del Collegio Pratense (1482 giu. 25)

sigillo di cera impresso

37. Il cardinale Pietro Foscari, vescovo di Padova, ordina ai massari dell’Arca e al maestro di teologia Giovanni Pietro da Belluno di pagare con i fondi del Collegio Pratense depositati presso di loro, al maestro Giovanni lapicida, q. Battista, ducati 5 (1482 giu. 29)

sigillo di cera impresso

38. Il cardinale Pietro Foscari, vescovo di Padova, ordina ai massari dell’Arca e al maestro di teologia Giovanni Pietro da Belluno di pagare con i fondi del Collegio Pratense depositati presso di loro, al maestro Giacomo marangon, ducati 4 (1482 lug. 1°)

sigillo di cera impresso

39. Il cardinale Pietro Foscari, vescovo di Padova, ordina ai massari dell’Arca e al maestro di teologia Giovanni Pietro da Belluno di pagare con i fondi del Collegio Pratense depositati presso di loro, al maestro Filippo e al maestro Giovanni Maria, fratelli, «cohopertores domorum», ducati 6 (1482 lug. 11)

sigillo di cera impresso

40. Il cardinale Pietro Foscari, vescovo di Padova, ordina ai massari dell’Arca e al maestro di teologia Giovanni Pietro da Belluno di pagare con i fondi del Collegio Pratense depositati presso di loro, al maestro Pietro Allegretto e maestro Nicolò da Venezia, marangoni, ducati 10 (1482 lug. 11)

sigillo di cera impresso

41. Il cardinale Pietro Foscari, vescovo di Padova, ordina ai massari dell’Arca di versare a Bernardino «de La Tisana», priore del Collegio Tornacense, 10 fiorini, tratti dalla somma depositata (1482 ott. 19)

sigillo di cera impresso

sul v della c.: ricevuta dell’avvenuto versamento (1482 ott. 21)

42. «Trato di pro de San Marco»: elenco di interessi riscossi e da riscuotere (1482 dic. 10-1488 mag. 19)
43. «Memoria per scoder li danari da la Camara de imprestedi» (1483 mag. ***)
44. Elenco di affittuali dell’Arca e relativi canoni (1483 ott. 21)
45. Estratto conto dell’Arca con nota di ricevuta di Girolamo Bravo (1486 lug. 10)
46. Pagamenti a diversi (1487 ago. 8)

cospicue rosicchiature e traccia di gora d’acqua lungo il marg. sup.

47. Spese di mano di Antonio Borromeo, massaro dell’Arca (1495 lug. 18-1496 ott. 14)
48. Spese di Antonio Borromeo, massaro dell’Arca (1495 ago. 12-1496 mag. 30)

cospicue gore d’acqua

 

49. Crediti di Antonio Borromeo, massaro dell’Arca (1495 ago. 25-1496 giu. 30)

cospicue gore d’acqua

50. «Conto de maistro Carlo marangon» (1496 apr. 9)

cospicue gore d’acqua

51. «Pagamenti di fabricha soto misser Antonio Boromeo e misser Piero Mussato» (1496 giu. 17)
52. Spese di Piero Mussato, massaro dell’Arca (1496 lug. 6-1497 giu. 27)

estese gore d’acqua

53. Spese (1496 lug. 15-1497 ***)

cospicue gore d’acqua

54. «Conto di maistro Andrea tagiapria»: polizza per i lavori eseguiti nel «dormetorio novo facto innicaustrio vechio dal Santo» (1496 ago. 6)
55. «Memoria fato di lavori che o [ho] fato soto la masaria del nobile homo misser Piero Musato» (1496 ott. 14)

cospicue gore d’acqua

56. «Scritto de mi Vetor da Feltre ***»: preventivo di spesa di Vittore da Feltre «intaiador abita al Prà de la Val» per la realizzazione di un angelo (1497 apr. 11)
57. «Notto fazo di lavorii di taiapria i quali havemo fati al Santo» (1497 mag. 2)

c. sciolta con cospicue gore d’acqua

58. Estratto conto di Peroto de la Rosa, «feraruolo» per il suo lavoro (1497 giu. 17)
59. «A dì 20 zugno 1497. Questo è lo conto de le cere tamquam bianche et zale, quam de candeloti, e dopleri che rimaseno in sachristia» (1497 giu. 20)

cospicue gore d’acqua

60. Ricevuta di Alvise Fantin, fattore dell’Arca (1499 lug. 17)
61. Ricevuta di Bartolomeo, fabbro (1499 ott. 13)
62. Spese per materiale da costruzione [sec. XV ex.]
63. Polizza di Giacomo dal Sole [sec. XV ex.]
64. «Poliza di misser Agnolo orevese» per un calice d’argento e smalto [sec. XV ex.]
65. «Poliza de lo [Agnolo] orevese» per un candeliere con le aquile [sec. XV ex.]
66. Elenco di restauri con l’utilizzo del piombo da fare in basilica («una peza de piombo sul frontizo grande», «far conzar l’ochi de vero intorno l’altar grande») [sec. XV ex.]
67. «Contus de Perotus feraruolo» [sec. XV]
68. Spese [sec. XV]
69. Spese per materiali e lavori nel complesso del Santo [sec. XV]

cospicue gore d’acqua

70. Spese [sec. XV]

tracce di gora d’acqua

71. «Chapitolo dei legati lassà a danari»: elenco dei legati in pagamento [sec. XV]

tracce di gora d’acqua

72. «Per spexe fe’ per fra Francesco» [sec. XV]
73. Elenco dei ceri offerti dalle fraglie cittadine di Padova [sec. XV]
74. «Per spese del canton»: polizza per la fornitura di legname [sec. XV]

2) Documenti relativi alla fabbrica (1504-1544 ott. 2)

fasc. contenente 107 unità

1. Spese per materiali da costruzione (1504-1506)
2. Ricevuta di Baldassarre da Prata, orefice, di ducati 20 come acconto per la manifattura di due tabernacoli (1505 ott. 27)
3. Polizza con ricevuta di maestro Girolamo Sogaro, di Prando, per fornitura di cordami, anche per campane (1506 mar. 22)
4. Estratto conto di Zuan Domenico Zanetti, marangon (1506 apr. 20)

traccia di gora d’acqua nella parte inferiore

5. Ricevuta di Ambrogio del q. Cristoforo, orefice abitante in contrada Codalunga, che dichiara di aver ricevuto una certa quantità di argento per la confezione di un tabernacolo (1507 ott. 25)
6. Ricevuta di «maystro Nicolò de Rayneri rechamadore sta al ponte de San Lio» per il saldo in ducati dei lavori compiuti (1508 mag. 8)
7. «Scritto di Matthio cristalero di lire 12 receve per nome del’Archa per soi lavori del 1508 a dì 4 ottobre» (1508 ott. 4)
8. Spese (1509 giu. 22-1514 gen. 28)
9. «Conto de terre aquistade per misser Antonio Francesco dei Dottori le quali sono state consegnate a l’Archa» da Luca Talpo, Michele Talpo, Biagio Talpo (1511-1515)
10. «El credito de l’Archa [alla Camera degli imprestiti] è a dir ducati 200 in circha» (1512-1538)
11. «Conto di marmi compra’ per mi Antonio da Carrara fator de l’Archa di sancto Antonio confessore» a Venezia (1514 ago. 30)
12. «Dinari scossi per mi Bonifacio [Barbò] Soncin [massaro cassiere] et altri per nome del’Archa» (1515 mag. 15)
13. «Noto facio io Gioanbattista da Lion massaro et cassiero de l’Archa come a dì sorascritto me chiamo debitore di uno memoriale de li instrumenti pertinenti a l’Archa di carta bona con coperta di capretto con santo Antonio depinto sopra et est di carte diese» (1517 feb. 20)
14. Ricevuta di fra Francesco Antonio, sagrestano di libbre 3 di olio dati al campanaro per la sacrestia (1517 apr. 10)
15. «Scritto de magistro Baptista orevese per la crose del Trombetta 1518» (1518 apr. 16)
16. «Cere consignate da misser Piero da Soncin cassiero de l’Archa a my Hieronimo a Mulio»: elenco delle quantità e dei costi [1518-1519]
17. Ricevuta di fra Ludovico da Padova, sagrestano di libbre 3 di olio dati al campanaro per la sacrestia (1519 mar. 2)
18. Spese per il campanaro (1519 apr. 21)
19. Ricevuta di fra Ludovico da Padova, sagrestano di libbre 3 di olio dati al campanaro per la sacrestia (1519 apr. 21)
20. Ricevuta di fra Ludovico da Padova, sagrestano di libbre 3 di olio dati al campanaro per la sacrestia (1519 mag. 21)
21. Polizza di Pietro Barbò Soncin, cassiere, per calcina e altri materiali da costruzione (1519 ago. 21)
22. «Conto de la spexa fata per ser Battista de Buo’ in Anguillara per fin a dì 2 setembre 1519» (1519 set. 2)
23. Appunto su Francesco e Arrigo, eredi del q. Ugo Baldi (1519 set. 2)
24. Richiesta di Antonio Minello, perché siano pagati i facchini che hanno portato 50 carichi (1519 set. 5)
25. Richiesta di Antonio Minello, perché siano pagati gli uomini che hanno portato 12 carichi (1519 set. 7)
26. Richiesta di Antonio Minello, perché siano pagati i segatori che hanno segato le porte (1519 set. 9)
27. Richiesta di Antonio Minello, perché siano pagati i quattro uomini che hanno portato 30 carichi (1519 set. 18)
28. Richiesta di Antonio Minello, perché sia pagato chi ha portato 10 carichi (1519 set. 19)
29. Ricevuta di fra Ludovico da Padova, sagrestano, di libbre 3 di olio dati al campanaro per la sacrestia (1519 set. 23)
30. Richiesta di Antonio Minello, perché sia pagato chi ha portato 3 carichi (1519 set. 26)
31. Richiesta di Antonio Minello, perché siano pagati i segatori che hanno lavorato per 4 giorni in questa settimana (1519 ott. 4)
32. Richiesta di Antonio Minello, perché sia pagato chi ha lavorato (1519 ott. 15)
33. Appunto di Zorzi del Monico (1519 ott. 26)
34. Richiesta di Antonio Minello, perché siano pagati i segatori che hanno lavorato per 6 giorni cadauno (1519 ott. 29)
35. Richiesta di Antonio Minello, perché siano pagati gli operai che hanno lavorato la settimana precedente (1519 nov. 12)
36. Appunto: «Lo instrumento della corda fatto con li massari de l’Archa e io ser Camillo da Marostega del 1519, 17 decembre» (1519 dic. 17)
37. Estratto conto di Antonio Carraro, fattore dell’Arca per il periodo dal 1519 lug. 1° al 1519 dic. 3 (1519)
38. Polizza per alcuni lavori (1519 ***)
39. «1519. La intrada et spexa certe del’Archa del glorioso santo Antonio de Padoa per la spesa di uno ano integra nel tempo de mi Hieronimo a Mulo [massaro cassiere]» (1519)
40. Richiesta di Zorzi del Monico perché siano pagati i facchini che hanno portato materiali da costruzione in 9 carichi (1520 mar. 19)
41. Spese varie (1520 apr. 18-1520 mag. 10)
42. Richiesta di Zuane Minello, tagliapietra, perché siano pagati i facchini che hanno portato le colonne e i capitelli (1520 mag. 16)
43. Richiesta di Zuane Minello, tagliapietra, perché sia pagato maestro Bartolo Falavora (1520 mag. 26)
44. Richiesta di Zuane Minello, tagliapietra, perché siano pagati i quattro facchini che hanno portato i marmi (1520 giu. 1°)
45. Richiesta di Zorzi del Monico perché siano pagati i facchini che hanno portato 100 tavole in 20 carichi (1520 giu. 6)
46. Ricevuta di Zuane Minello, tagliapietra (1520 giu. 9)
47. Estratto conto di Antonio Carraro, fattore dell’Arca, per il periodo dal 1520 gen. 7 al 1530 apr. 30 (1520)
48. «1522. Copia d’una partida scossa» nel 1479 (1522 nov. 10)
49. «Conto de ser Hieronimo de Zaneti mercadante de legnami concluso con massari a lire 574» (1523 giu. 23-1526 giu. 19)
50. «Conto fato cum ser Batista dai Buo’ per mi Zuanne Barison» (1523-1524)
51. «Conto del Batista dai Buo’. Resta debitor lire 420» (1524 gen. 7)
52. «Conto de ser Francesco Peroto»: polizza per la fornitura di ferramenta (1524-1526)
53. Frammento di partitario (1524)

reg. cart.

54. «Conto de magistro Iacopo favro el quale è saldato in lire 56, soldi 18 apar in libro a c. 58 de sua man» (1525 lug. 3-1526 giu. 10)
55. Ricevuta per pagamento di macigni (1525 ago. 5)
56. «Per conto de magistro Zan Matio taiapria per l’Archa de sancto Antonio pagato in lire 23, soldi 14» (1526 gen. 9)
57. Polizza di maestro Adamo «favero» (1526 gen. 10)
58. «Conto del spicial da la croxe saldato in lire 118, soldi 1 apare de sua man suso el libreto novo» (1526 mar. 2)
59. «Conto de ser Lorenzo Panza fornasiere quale è saldato in lire 151, soldi 15» (1526 mar. 7)
60. «Conto de l’Archa de misser sancto Antonio da Padoa de ser Francesco da le Sege de lire 115, soldi 11 quale è saldato apar in libro a c. 56» (1526 giu. 7)
61. Polizza di maestro Zuane «fenestraro» [ante 1526 giu. 16]
62. «Scritto del saldo de l’Archa de misser sancto Antonio»: ricevuta per la fornitura di legname acquistata da Girolamo Zanetti (1526 giu. 22)
63. «Conto de magistro Zuan Andrea Morzato de lire 42, soldi 16 quale è saldato» (1526 lug. 2)
64. «Lire 37 soldi 4 contadi a magistro Baptista orevese per conto de maistro Zan Mattio taiapria e maistro Vizenzo» (1526 lug. 3)
65. «Conto de magistro Zorzi fabro quale è saldato lire 8, soldi 18» (1526 lug. 4)
66. «Memoria della consignation delli fitti delle case delle munege [di Santa Chiara in Venezia] da esse dati alli heredi della q. Maria Capodilista» (1526 [set. 17])
67. Polizza di Francesco Perotto «ferarolo» (1527 lug. 1°-1532 gen. 29)
68. Ricevuta di Bastiano di Vincenzo di lire 17, soldi 17 (1529 lug. 9)
69. Ricevuta di Giacomo Sansovino, scultore (1529 nov. 29)

rosicchiature lungo il marg. sup.

70. Polizza di Geremia del Monico per la fornitura di legname e carbone (1531 apr. 14-1532 mag. 31)
71. «Conto de misser Francesco de Peroto fin per tutto zenaro 1533 per lo qual resta haver lire 107, soldi 12, piccoli 10» (1532 feb. 1°)
72. Pagamenti vari (1532 feb. 1°-1532 giu. 17)
73. Spese per la fornitura di ferramenta (1532 mar. 4-1532 nov. 14)
74. Polizza di Zuan Domenico, marangon, per la fornitura di calcina (1532 giu. 5-1533 feb. 1°)
75. «Conto de ser Zeremia dal Monacho soto la cassa de misser Pietro da Lion» (1532 giu. 14-1533 feb. 1°)
76. «Conto de magistro Zuan Maria protto Falchoneto qual he salda’» (1532 nov. 16-1533 gen. 31)
77. Spese per la fornitura di ferramenta (1532 nov. 17)
78. «Conto de magistro Zorzi favero ai Servi» (1532)
79. Rendiconto del dare e avere tra gli eredi della q. Maria Capodilista e le monache di Santa Chiara di Venezia [post 1532]
80. Polizza di Geremia del Monico per la fornitura di legname (1533 gen. 23-1533 giu.)
81. «1533. Specialle de la Croce»: ricevuta (1533 feb. 28)
82. «Conto de magistro Zorzi favero fin a 4 lugio 1533 resta haver lire 78, soldi 8» (1533 mar. 8-1533 lug. 4)
83. «Conto del Biordo [Antonio] da le corde, 1533»: ricevuta per la fornitura di tre corde (1533 mar. 26)
84. «Copia partite 1533 circa Camera de’ imprestidi per la Archa de sancto Antonio» (1533 mar. 29)
85. Polizza di Domenico, fabbro per lavori al Santo e per la fornitura di piombo (1533 mag. 22)
86. Ricevuta di Francesco da le Seghe per il pagamento di lire 100 per la fornitura di pietra (1533 giu. 18)
87. Ricevuta di Antonio, di Geremia, del Monico per il pagamento di lire 200 (1533 giu. 18)
88. «Conto de magistro Zaneto casalin» per la fornitura di olio alimentare (1533 giu. 19)
89. «Conto del [Domenego] favero da la Pescaria» (1533 giu. 31)
90. «Conto de sier Batista Vesentin fornaxiero soto la cas[s]a de mi Francesco Alvarotto 1533» (1533 ago. 5)
91. «Conto de magistro Zorzi favero» (1533 ago. 15)
92. «Conto de magistro Dominico favero, sta a le Pescarie per lavori dati a magistro [fra] Sarafin per la sua casa» (1533 nov. 8)
93. «Conto de legname lo qual è stato tolto soto la casa de misser Francesco Alvaroto cassiero de l’Archa de sancto Antonio a la bottega de misser Zeremia dal Monico» (1534 gen. 23)
94. «Conto de sier Francesco de Peroto ferarolo de tuti li giodi et altri feramenti dati a la Archa de sancto Antonio fin a dì 30 zenaro 1534 soto la casa de mi Francesco Alvarotto» (1534 gen. 30)
95. «Ducati cento et ottanta sborsati a misser Giacobo Sansovino per diversi cassieri e massari per conto del quadro marmoreo ha da fare per l’Archa de sancto Antonio» (1536 set. 7)
96. Nota di credito di maestro Luca orefice «per haver consa’ un manuale d’arzento per lire nove, soldi quatro» (1537 feb. 16)

con trascrizione del doc. in matita di mano del sec. XX

97. Ricevuta di Antonio del Monico a titolo di saldo del suo credito (1537 nov. 8)
98. «Per [Francesco] Peroto, ferarolo»: spese (1538 gen. 31)

rosicchiature cospicue lungo il marg. sup.

99. «1539 a dì 4 ottobre. Spexa feci io magistro Zuan Domenigo [marangon] per sancto Antonio» per la fornitura di piombo, tavole, chiodi e trasporto (1539 ott. 4)
100. Spese per la fornitura di ferramenta (154[…])

rosicchiature lungo il marg. sup.

101. «Cedula contra Angelum Mellatum» (1542 gen. 18)

rosicchiature lungo il marg. sup.

102. Ricevuta di Gaspare Bressan, affittuario dell’Arca, di lire 36 quale rimborso parziale del sussidio per l’anno 1540 (1542 ott. 13)
103. «Boletarii de danarii pagati per magistro Gasparo straciarollo» (1543 set. 6)
104. Ricevuta di Gaspare Bressan di lire 39 come rimborso della «tansa» per l’anno 1541 (1544 apr. 30)
105. Ricevuta di Gaspare Bressan di lire 12 in restituzione della «dadia» per l’anno 1543 (1544 ago. 18)
106. Polizza per la fornitura di corda per le campane (1544 ott. 2-1545 dic. 9)
107. Ricevuta di pagamento sottoscritta da Zaccaria Castello (1544)

3) Documenti relativi alla fabbrica (1545 gen. 3-1559 dic. 17)

fasc. contenente 137 unità

1. Ricevuta di Antonio del Monico per il pagamento della fornitura di legname (1545 gen. 3)
2. Polizza di maestro Giorgio, «favero» per la fornitura di ferramenta (1545 gen. 24)
3. Ricevuta di Antonio del Monico e del maestro Trevisan Brunetin da Noale per i loro lavori (1545 feb. 1°)
4. 3 Appunti di prima nota di Vincenzo Rosso, massaro cassiere (1545 feb. 27-1546 lug. 9)
5. Ricevuta di fra Giacomo Ballotta per conto degli eredi del q. Zuan Domenico Megiorati (1545 apr. 23)
6. Polizza per la fornitura di candele (1545 lug. 3-1545 ott. 11)
7. Appunto contabile sui ricavi dei fitti (1545 ago. 8)
8. Polizza di Geremia del Monico per la fornitura di legname (1545 set. 15)
9. Polizza di Gianbattista, fenestraro, per la fornitura di ferramenta (1545 set. 21)
10. «Conto del spezial [Marco Mugiollo] non pagato»: spese di cere e incenso (1545 ott. 12)
11. «Spezial [Marco] Mugiollo»: spese per la fornitura di cere e incenso (1545 ott. 12-1546 gen. 1°)
12. Polizza per paramenti sacri (1545 ott. 13)
13. Spese per la fornitura di legname (1545 ott. 15-1545 nov. 16)
14. «Ricevuta del subsidio» (1545 nov. 13)
15. Spese diverse (1545 nov. 26)

rosicchiature lungo il marg. sup.

16. Spese per la fornitura di legname (1545 dic. 1°-1546 gen. 9)

rosicchiature nel marg. sup.

17. «Riceveri de lire 22 date a mastro Michiel fenestraro» (1545 dic. 5)
18. «8 dicembre 1545. Ricevuta di lire 13, soldi 10 contadi a maistro Lazaro Dal Maggio» (1545 dic. 8)
19. Polizza di Geremia del Monico per la fornitura di legname (1545 dic. 9)
20. «Pani dati a lavare per le feste de Natalle»: elenco (1545 dic. 10)

rosicchiature lungo il marg. sup.

21. Polizza di Giuliano tagliapietra per una porta e una finestra in pietra di Nanto (1545 dic. 21)
22. Polizza di maestro Antonio, tagliapietra, «sta al ponte de Santa Maria da Vanzo», per un «sechiaro fatto in camera di fra Antonio Maria Bravi, guardian» con ricevuta (1545 dic. 30)
23. Passaggio di consegne da Nicolò Villa, sindaco dell’Arca, a Giacomo Ballotta con estratto conto (1545 dic. 30)
24. Lettera di fra Guerin a Nicolò Villa, sindaco dell’Arca (s.d. [ricevuta il 1545 dic. 30])
25. Pagamento di Nicolò Villa, sindaco dell’Arca (1545 dic. 31)
26. «Un conto havuto cum maistro Gasparo strazzarollo in dar et haver»: estratto conto al 1545 (1545)
27. «Spezial [Marco] Mugiollo»: spese per la fornitura di cere (1546 gen. 1°)
28. Polizza per la fornitura di ferramenta (1546 gen. 2)
29. Polizza di Giuliano, tagliapietra, per due giornate di lavoro (1546 gen. 22)
30. «Conto de maistro Francesco favero»: polizza (1546 mar. 4)
31. Polizza di Geremia del Monico per la fornitura di legname (1546 mar. 6)
32. «Polizza de spexe in palazzo per messer fra Iacomo Ballotta» (1546 mar. 23-1546 apr. 15)
33. Polizza di Zuan Domenico, marangon, per la fornitura di legname (1546 apr. 6)
34. «Magistro Matio muraro», polizza per aprire una porta nel magazzino (1546 apr. 9)
35. «Poliza deli pani dela sagrestia dati a la lavandara per far neti per la Pasqua» (1546 apr. 12)
36. «Boletin de maistro Zuan Domenego marangon di quello se doveva dar a alcuni coverzadori» (1546 apr. 24)
37. «Chonto de l’Archa de’ santo Antonio cum magistro misser spezial [Marco] Mugiollo»: spese per la fornitura di cere e incenso (1546 apr. 25)
38. «Polizza de magistro Marco Mugiollo specialle»: spese per la fornitura di cere (1546 apr. 25)
39. Polizza per lavori di fabbro (1546 apr. 30)
40. Polizza per la fornitura del legname (1546 mag. 14)
41. Polizza per la fornitura di materiali da costruzione (1546 mag. 15)
42. Appunto di Sebastiano Bastiani, notaio del Sigillo, sulla situazione finanziaria di Zuan Maria Bonazza (1546 mag. 19)

membr.

43. Polizza di Giovanni Domenico, marangon, per lavori di falegnameria (1546 mag. 24)
44. «Magistro Francesco favero»: spese per la fornitura di ferramenta e serrature (1546 mag. 24-1546 lug. 19)
45. Polizza di Zuan Domenico, marangon (1546 giu. 1°)
46. Polizze per i facchini porta pietre (1546 giu. 1°)
47. «Polizza de misser Geremia dal Monecho» per la fornitura di legname (1546 giu. 2)
48. Polizza di Giovanni Domenico, marangon, per lavori di falegnameria (1546 giu. 7)
49. Ricevuta di Bernardo Locatelli, esattore, delle tasse relative agli anni 1544-1545 (1546 giu. 12)
50. «Conto de maistro Augustino Sogaro, herede de Bastian da Bergamo» (1546 giu. 17)
51. Appunto di Sebastiano Bastiani, notaio del Sigillo, sulla situazione finanziaria di Zuan Maria Bonazza (1546 giu. 23)

membr.

52. Ricevuta di Alvise «da Verdabio», muratore, per lavori in basilica (1546 lug. 11)
53. Spese per materiali da costruzione e facchinaggio (1546 lug. 12)
54. Elenco dei debitori in Anguillara (1546 lug. 28)

membr.

55. «[Geremia] Monacho»: polizza per la fornitura di legname in Anguillara (1546 ago. 7)
56. Spese di Zuan Domenico, marangon (1546 ago. 10-1546 dic. 4)
57. «Maistro Francesco favero»: polizza (1546 ago. 14)
58. Polizza per la fornitura di legname (1546 ago. 17)
59. Polizza di Antonio del Monico per i facchini portapietre (1546 ago. 23)
60. «Ricevere de ducati 31 dal Monte di Pietà [di Padova]» (1546 set. 4)
61. «Magistro Francesco favero»: spese per la fornitura di legname (1546 set. 11)
62. Ricevuta di Antonio del Monico per fornitura di legname (1546 set. 28)
63. Spese per l’acquisto e il trasporto di legname (1546 set. 29)
64. «Pollizza de mandato de messer fra Iacomo [Ballotta] de spexe» (1546 ott. 29)
65. Polizza per la fornitura d’argento e oro (1546 nov. 8)
66. Ricevuta di Andrea Subiolo di lire 43 soldi 11 (1546 nov. 9)
67. Ricevuta di maestro Girolamo Girello di lire 40 (1546 nov. 19)
68. Dichiarazione di Giovanni Girolamo Grandi, scultore, circa le giornate di lavoro di Salvatore, muratore (1546 nov. 21)
69. «Ricevere de maistro Bortolamio da Sozan taiapria» (1546 nov. 28)
70. Ricevuta di fra Vespasiano da Ferrara di lire 62, avute da Galeazzo Mussato, «per aver scritto un martirologio per il coro» (1546 dic. 2)
71. Ricevuta di Ludovico da Milano di lire 25 (1546 dic. 6)
72. Ricevute di diverse maestranze («speziale», «fenestraro») (1546 dic. 6-1546 dic. 27)
73. «Antonio del Monecho»: polizza per la fornitura di legname (1546 dic. 15)
74. Polizza per aver sistemato dei paramenti sacri con un damasco rosso (1546 dic. 22)
75. Polizza di Alvise orefice (1546 dic. 22)
76. Polizza di Baldo del q. Meneghetto di lire 6 (1546 dic. 24)
77. «Conto de la fabricha del reverendo Girello de man de magistro Zan Maria [Lion], muraro» (1546)
78. «Magistro Francesco favero»: spese per la fornitura di legname (1547 gen. 18)
79. «Spese fatte per maestro Zuan Maria Lion muraro per la cauxa de sua merzede per lavorar per l’Arca del glorioso santo Antonio, le qual spexe à fatte per consequir il suo credito da li magnifici reggenti di essa Arca» (1547 ott. 5)
80. Ricevuta di Camillo Piacentino da Castelfranco, precettore, per il suo salario (1548 feb. 24)
81. Ricevute di fra Benedetto Mussato, di Giovanni Girolamo Leopardo, entrambi organisti e di fra Domenico da Venezia, maestro dei novizi (1548 feb. 25)
82. Ricevuta di fra Domenico da Venezia, maestro dei novizi (1548 apr. 20)
83. Ricevuta di maestro Domenico, tagliapietra (1548 apr. 20)
84. Polizza per la fornitura di ferramenta (1548 apr. 21)
85. Ricevuta di Romana, moglie di Gianmaria Cafferin, per la fornitura di calcina (1548 giu. 18)
86. Spese per far lavare i paramenti sacri (1548 giu. 18-1548 dic. 13)
87. Spese per la fornitura di ferramenta, nel v. ricevuta di Battista, fenestraro (1548 lug. 3)
88. Polizza di Antonio del Monico per la fornitura di legname (1548 lug. 27)
89. «Poliza de Gotardo favero» (1548 lug. 27)
90. Polizza di Francesco Boldan per la fornitura di coppi (1548 ago. 11)
91. Ricevuta di Camillo Piacentino da Castelfranco, precettore, per il suo salario (1548 ago. 14)
92. Ricevuta di Camillo Maiolo speziale alla Croce per la fornitura di cere (1548 set. 5)
93. Polizza per la fornitura di legname (1548 ott. 2)
94. Appunti di pagamenti (1548 ott. 5)
95. Elenco di pagamenti (1548 ott. 19)
96. Polizza di Antonio dal Monico per la fornitura di legname (1548 ott. 30)
97. Spese per la fornitura di legname (1548 nov. 2)
98. Ricevuta di Luca, coverzadore, per lavori in Anguillara (1548 nov. 3)
99. Ricevuta di Giacomo, coverzadore (1548 nov. 15)
100. «Memoria del peso de la cadena fata per la chuba del Santo» (1548 dic. 1°)
101. «Ricevere de lire 49 contade a ser Baptista de li Tessari» (1548 dic. 5)
102. Ricevuta di suor Faustina Rossi del monastero di San Prosdocimo di Padova di lire 3 per un livello sopra una casa sita in piazza Castello a Padova (1548 dic. 31)
103. Polizza di Lazzaro dal Maggio (1548 […] 20)
104. «Lisia fatta per Pasqua 1548»: conto della lavandaia (1548)
105. Polizza d’estimo di Francesco Perotto, ferrarolo, 1548 in copia conforme del 1590 lug. 7 (1548)

sigillo di cera impresso

106. Spese per materiali da costruzione (1548)
107. Elenco di pagamenti (1550 gen. 3-1550 ago. 18)
108. Spese per l’acquisto di piombo (1553-1558)
109. «In proposito delle partite della magnifica Comunità [di Padova]»: estratto dal libro degli estraordinari della cancelleria pretoria relativo a livelli francati (1556 mag. 9)
110. «Debito de libre mille et quaranta de picoli va debitrice l’Arca di sancto Antonio per li beni exenti i quali fan de extimo libre disdotto, soldi -, incominciando 1548 per tutto 1554» (1556 lug. 9)
111. Ricevuta di Bartolomeo Zonaro da Padova, «coverzador de’ copii» [1557]
112. «Conto del debito de la dadia del territorio per li 1557» (1557)
113. «Creditori della Veneranda Archa di santo Antonio confessor cavati dal libro 1558» (1558)
114. Polizza di Battista, favero (1559 feb. 14)
115. Ricevuta di Battista, favero (1559 mar. 7)
116. «Polizza de lignami auti da ser Antonio Monico sotto la cassa del magnifico ser Iulio Speron» (1559 mar. 21)

rosicchiature lungo il marg. sup.

117. Spese processuali (1559 apr. 15-1559 nov. 8)
118. Ricevuta di Camillo Maiolo, «spiciale a la Chrose», per la fornitura di cere ed incenso (1559 mag. 23)
119. Ricevuta di Andrea Bressa (1559 mag. 23)
120. Ricevuta del convento del Santo per il frumento consegnato dal fattore dell’Arca (1559 mag. 31)
121. Polizza di fra Santo organista (1559 giu. 7)
122. Ricevuta di Girolamo Musici, organista (1559 giu. 7)
123. Pagamento di 30 mastelle di vino a Cittadella (1559 giu. 8)
124. «Polizza del specialle» per la fornitura di candele ed incenso (1559 giu. 10)
125. Ricevuta di Annibale, «telarolo» (1559 giu. 15)
126. Crediti di «Zorzetto Bressan», cantore (1559 lug. 1°)
127. Ricevuta di fra Gaspare per il suo salario (1559 ago. 1°)
128. Ricevuta di Giovanni Maria Lion di Ferrara, muratore (1559 ago. 30)
129. Ricevuta di fra Gaspare per il suo salario (1559 set. 2)
130. Ricevuta della fraglia di Gesù di Padova di lire 3 per un legato (1559 ott. 23)
131. Ricevuta di Domenico, tagliapietra (1559 nov. 16)
132. Ricevuta di Girolamo Musici, organista (1559 nov. 24)
133. Ricevuta del convento osservante di San Francesco di Padova di lire 3 per un legato (1559 dic. 4)
134. Ricevuta del convento di San Prosdocimo di Padova di lire 3 per un legato (1559 dic. 5)
135. Ricevuta di Zuan Antonio Bassanello per la fornitura di calcina (1559 dic. 6)
136. Ricevuta di Giorgio Bonfiglio, piombista, per la fornitura di piombo (1559 dic. 17)
137. Spese (1559-1560)

4) 11 camicie utilizzate da Roberto Cessi nel precedente riordino (sec. XX)

Credits

L’inventario in formato digitale è stato curato da Giorgetta Bonfiglio-Dosio, sulla scorta dell’edizione a stampa: Giorgetta Bonfiglio-Dosio, Giulia Foladore, Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio. Inventario, Padova, Centro studi antoniani, 2017, voll. 3 (Varia, 60)

Orari di apertura

L’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è aperto nel rispetto del protocollo di sicurezza ANTICOVID19 (mascherina chirurgica e distanza minima di metri 1,5 dal personale), e solo su appuntamento con i seguenti orari:

Martedì      ore 9:00-12:30
Mercoledì  ore 9:00-12:30
e ore 14:00-15:30
Giovedì       ore 9:00-12:30

Per concordare una visita si prega di utilizzare l’apposito modulo o scrivere un’e-mail a:
archivio.arcadisantantonio@gmail.com