Chiudi
 Serie 24

Carteggio 800 900 95


L

Cat. II, cl. V, n. 5 (p. 143)

b. in cartoncino, non originaria, con tre lacci di chiusura

contenente i seguenti fascicoli:

24.1553

«Tre mutui col Capitolo canonici della Cattedrale per far fronte alle spese di restauro coperti della basilica e relativi affranchi» (in matita rossa di mano posteriore): 1841 feb. 23-1897 nov. 20

24.1554

«Affranco di n. 4 canoni passivi, 1844» (in matita di mano posteriore), a favore del monastero di San Prosdocimo, a favore del monastero di San Bernardino, del legato Ovetari, del legato Lonigo San Barberio (beato Barbarigo): 1838 set. 7-1844 gen. 27

24.1555

«Capital secco a favore della Cassa di ammortizzazione e Demanio, rappresentante della regia Intendenza di finanza di Padova a debito della Veneranda Arca di Sant’Antonio » (in matita di mano posteriore): 1850 feb. 24-1850 mar. 20

24.1556

«Vitalizio a favore delle ex monache Pizzocchere» (in matita di mano posteriore): 1857 ott. 1°-1861 mag. 20

24.1557

«Affranco di n. 4 canoni passivi» (in matita di mano posteriore), a favore della parrocchia di San Canciano, a favore della fabbriceria di San Benedetto, a favore dell’Istituto degli esposti, a favore del notaio Giacomo Maldura: 1851 gen. 28-1851 apr. 1°

24.1558

«Canone livellario passivo verso la fabbriceria di San Benedetto» (in matita di mano posteriore): 1851 apr. 8-1851 nov. 25

24.1559

«Livello passivo dovuto ad Istituto esposti di Padova» (in matita di mano posteriore): 1851 feb. 17-1851 nov. 25

24.1560

«Livello passivo alla Prebenda Vicariale di San Canziano» (in matita di mano posteriore): 1851 dic. 23-1852 ott. 31

24.1561

«Capitale passivo a favore della fabbrica di Sant’Andrea» (in matita di mano posteriore): 1839 dic. 28-1852 ott. 22

24.1562

«Livello passivo Maldura Donato» (in matita di mano posteriore): 1850 ott. 26-1854 mar. 28

24.1563

«Mutuo passivo Cazzagon [Anna, fu Luigi, vedova di Giuseppe Guolo] – Guolo [Giovanni fu Giuseppe]» (in matita di mano posteriore): 1835 apr. 10-1903 dic. 14

     

Credits

L’inventario in formato digitale è stato curato da Giorgetta Bonfiglio-Dosio, sulla scorta dell’edizione a stampa: Giorgetta Bonfiglio-Dosio, Giulia Foladore, Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio. Inventario, Padova, Centro studi antoniani, 2017, voll. 3 (Varia, 60)

Orari di apertura

RIAPERTURA ARCHIVIO DELLA VENERANDA ARCA DI S. ANTONIO MERCOLEDì 1 SETTEMBRE SOLO SU APPUNTAMENTO CON GREEN PASS.

Si avvisano i signori Studiosi che, ai sensi del D.L. 23 luglio 2021, n. 105, recante “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche”, a partire dal 6 agosto 2021 l’accesso alla sala studio dell’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è consentito unicamente alle persone in possesso di certificazione verde COVID-19 (il cosiddetto GREEN PASS, che attesta una delle seguenti condizioni: aver fatto la vaccinazione anti COVID-19; essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore; essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi) in corso di validità e previa verifica dell’identità personale.
Le informazioni sulla procedura da seguire per ottenere il GREEN PASS sono disponibili sul sito www.dgc.gov.it.

L’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è aperto nel rispetto del protocollo di sicurezza ANTICOVID19 (MASCHERINA per tutto il tempo di permanenza in sala lettura e DISTANZA MINIMA DI M 1,5 dal personale), e solo su appuntamento con i seguenti orari:

Mercoledì  ore 9:00-12:30
Giovedì       ore 9:00-12:30

Per concordare una visita si prega di utilizzare l’apposito modulo o scrivere un’e-mail a:
archivio.arcadisantantonio@gmail.com