Chiudi
 Serie 24

Carteggio 800 900 120


L

Cat. II, cl. VII, n. 4 (p. 176)

cassetta moderna di cartone con due lacci di chiusura

Dorso: etichetta cart. incollata «Cat. II. Finanze» (dattiloscritto) con aggiunto «[cl. VII.] Eredità, donazioni, elemosine, mansionerie» (in inchiostro nero di mano coeva), con aggiunto «52-57» (in matita di mano posteriore)

contenente i seguenti fascicoli:

24.1820

«Posizione beni in Noale in comunità con commissione di pubblica beneficenza, fabbriceria di Noale, amministrazione della Veneranda Arca di sant’Antonio» (in inchiostro nero di mano coeva), «Beni derivanti da eredità di Giacomo Schiopolin» (in matita rossa di mano posteriore): 1850 ago. 12-1865 mag. 29

24.1821

«Legato di calice e patena e pisside d’argento, padre Fracchia Francesco» (in matita di mano posteriore): 1848 apr. 11-1848 set. 12

24.1822

«Legato [Salvadori de] Wiesenoff Giacomo» (in matita di mano posteriore): 1848 dic. 4-1848 dic. 5

24.1823

«Legato Guarienti Buri Giulia di annuo canone, 1849» (in matita di mano posteriore): 1848 gen. 25-1849 apr. 28

24.1824

«Colombo Lorenzo di Porcia [distretto di Pordenone] instituì erede la fabbricieria di Porcia con sostituzione la chiesa del Santo di Padova della sua sostanza per celebrazione di messe all’oratorio di Sant’Antonio presso Porcia» (in inchiostro nero di mano coeva): 1847 lug. 10-1850 lug. 12

24.1825

«Donazione dell’ex convento delle Pizzocchere fatta da Rosa Elena fu Giuseppe» (in inchiostro nero di mano coeva) con aggiunto «e soppressione del piccolo oratorio annesso 1857» (in matita di mano posteriore): 1811 mar. 31-1860 mag. 21

     

Credits

L’inventario in formato digitale è stato curato da Giorgetta Bonfiglio-Dosio, sulla scorta dell’edizione a stampa: Giorgetta Bonfiglio-Dosio, Giulia Foladore, Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio. Inventario, Padova, Centro studi antoniani, 2017, voll. 3 (Varia, 60)

Orari di apertura

RIAPERTURA ARCHIVIO DELLA VENERANDA ARCA DI S. ANTONIO MERCOLEDì 1 SETTEMBRE SOLO SU APPUNTAMENTO CON GREEN PASS.

Si avvisano i signori Studiosi che, ai sensi del D.L. 23 luglio 2021, n. 105, recante “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche”, a partire dal 6 agosto 2021 l’accesso alla sala studio dell’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è consentito unicamente alle persone in possesso di certificazione verde COVID-19 (il cosiddetto GREEN PASS, che attesta una delle seguenti condizioni: aver fatto la vaccinazione anti COVID-19; essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore; essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi) in corso di validità e previa verifica dell’identità personale.
Le informazioni sulla procedura da seguire per ottenere il GREEN PASS sono disponibili sul sito www.dgc.gov.it.

L’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è aperto nel rispetto del protocollo di sicurezza ANTICOVID19 (MASCHERINA per tutto il tempo di permanenza in sala lettura e DISTANZA MINIMA DI M 1,5 dal personale), e solo su appuntamento con i seguenti orari:

Mercoledì  ore 9:00-12:30
Giovedì       ore 9:00-12:30

Per concordare una visita si prega di utilizzare l’apposito modulo o scrivere un’e-mail a:
archivio.arcadisantantonio@gmail.com