Chiudi
 Serie 11

Processi 81


11.81 (234)

secc. XVI-XVIII

Vertenze tra l’Arca e diversi nel Retratto del Gorzon per il pagamento del campatico e le spese di manutenzione degli argini del fiume Adige nei tratti di loro competenza

Vol. contenente:

Fasc. 1 (cc. 1-21): «Pro Veneranda Arca contro nobbili homini Zachi»; «1650, 6 dicembre. Partite di monete di lire 8034, 3, 6 depositate dal signor [Carlo] Zacco per resto del prezzo di campi 20 nel Retratto del Gorzon della parte media» (sec. XVII)

Fasc. 2 (cc. 22-43): Arca contro i fratelli Livio e Carlo Zacco per campi 20 siti nella presidenza di Vescovana (sec. XVII)

Fasc. 3 (cc. 44-72): Arca contro Pietro e i fratelli Venier del q. Nicolò Venier, procuratore di San Marco, per la riscossione di una somma depositata all’Arca per pagare la dote «demissoria» della q. Agusta Trapolin, moglie del q. Pietro Maria Zacco (secc. XVII-XVIII)

Fasc. 4 (cc. 73-96): Giovanni «Ducjvesteijn fu di Arnoldo, negociante fiamingo» contro Alessandro e i fratelli Zacco per il mancato pagamento di un livello di ducati 19000 gravanti su campi 300 siti a Concadirame nel Polesine, nel distretto rodigino, e carteggio relativo alla dote di ducati 7000 di Augusta Trapolin, moglie del q. Pietro Maria Zacco (sec. XVII)

Fasc. 5 (cc. 97-118): carteggio inerente la vendita di campi sei «posti nel guasto fuori della porta di Codalunga» tra Pietro Maria Zacco e Lucia, del q. Francesco Trapolin, sua suocera (sec. XVII)

Fasc. 6 (cc. 119-132): carteggio relativo all’eredità della q. Agusta Trapolin e della figlia Chiara Zacco, moglie del q. Claudio Cumano (sec. XVII)

Fasc. 7 (cc. 133-155): «Veneranda Arca contro marchesi Manferdini» (sec. XVIII)

Fasc. 8 (cc. 156-181): Arca contro i fratelli Manferdini per i debiti sopra campi 40 siti a Concadirame, nel Polesine, nel distretto rodigino, acquistati in precedenza dall’Arca (sec. XVIII)

Fasc. 9 (cc. 182-202): carteggio contabile relativo all’Arca contro i fratelli Manferdini (sec. XVIII)

Fasc. 10 (cc. 203-226): carteggio contabile relativo all’Arca contro i fratelli Manferdini (sec. XVIII)

Fasc. 11 (cc. 227-238): carteggio contabile relativo all’Arca contro i fratelli Manferdini (sec. XVIII)

Fasc. 12 (cc. 239-251): Arca contro Manfredo Conti per il pagamento del campatico (sec. XVII)

Fasc. 13 (cc. 252-257): «Littera dell’illustrissimo Antonio Zorzi che comparve per nome della Veneranda Arca [per] campi 9 a Anguilara che li fecero vender il magistrato da beni inculti per debito de campatici» (1649 dic. 3)

Fasc. 14 (cc. 258-277): Arca contro la presidenza di Val Urbana e Vescovana per il pagamento del campatico (sec. XVII)

Fasc. 15 (cc. 278-294): Arca contro la presidenza di Val Urbana e Vescovana (sec. XVII)

Fasc. 16 (cc. 295-306): «Veneranda Arca contro Gorzonanti», Arca contro la presidenza di Val Urbana e Vescovana (sec. XVII)

Fasc. 17 (cc. 307-328): Arca contro la presidenza di Val Urbana e Vescovana (sec. XVII)

Fasc. 18 (cc. 329-343): Arca contro la presidenza di Val Urbana e Vescovana (sec. XVII)

Fasc. 19 (cc. 344-365): «Per Veneranda Arca del Santo contro heredità Conti» [Antonio Alberto Conti] (1702)

Fasc. 20 (cc. 366-391): Arca contro Antonio Alberto Conti per il mancato pagamento di un livello (sec. XVIII)

Fasc. 21 (cc. 392-411): «Contraddittorio per Veneranda Arca del Santo nell’eredità del q. nobil signor conte Antonio Alberto Conti cavaliere» (sec. XVIII)

Fasc. 22 (cc. 412-440): Arca contro i fratelli Manfredo e Antonio Conti per l’eredità del q. Antonio Alberto Conti (1719)

Fasc. 23 (cc. 441-460): «Campadeghi»: Arca contro la presidenza del Retratto del Gorzon per il pagamento del campatico (secc. XVI-XVII)

Fasc. 24 (cc. 461-476): «Veneranda Arca per Retratto Gorzon», carteggio contabile dell’Arca contro la presidenza del Retratto del Gorzon per il pagamento del campatico (sec. XVII)

Fasc. 25 (cc. 477-492): Arca contro la presidenza del Retratto del Gorzon, stampa in causa (secc. XVII-XVIII)

Fasc. 26 (cc. 493-529): Arca contro la presidenza di Val Urbana e Vescovana (secc. XVII-XVIII)

Fasc. 27 (cc. 530-547): Arca contro la presidenza di Val Urbana e Vescovana (sec. XVIII)

Credits

L’inventario in formato digitale è stato curato da Giorgetta Bonfiglio-Dosio, sulla scorta dell’edizione a stampa: Giorgetta Bonfiglio-Dosio, Giulia Foladore, Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio. Inventario, Padova, Centro studi antoniani, 2017, voll. 3 (Varia, 60)

Orari di apertura

RIAPERTURA ARCHIVIO DELLA VENERANDA ARCA DI S. ANTONIO MERCOLEDì 1 SETTEMBRE SOLO SU APPUNTAMENTO CON GREEN PASS.

Si avvisano i signori Studiosi che, ai sensi del D.L. 23 luglio 2021, n. 105, recante “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche”, a partire dal 6 agosto 2021 l’accesso alla sala studio dell’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è consentito unicamente alle persone in possesso di certificazione verde COVID-19 (il cosiddetto GREEN PASS, che attesta una delle seguenti condizioni: aver fatto la vaccinazione anti COVID-19; essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore; essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi) in corso di validità e previa verifica dell’identità personale.
Le informazioni sulla procedura da seguire per ottenere il GREEN PASS sono disponibili sul sito www.dgc.gov.it.

L’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è aperto nel rispetto del protocollo di sicurezza ANTICOVID19 (MASCHERINA per tutto il tempo di permanenza in sala lettura e DISTANZA MINIMA DI M 1,5 dal personale), e solo su appuntamento con i seguenti orari:

Mercoledì  ore 9:00-12:30
Giovedì       ore 9:00-12:30

Per concordare una visita si prega di utilizzare l’apposito modulo o scrivere un’e-mail a:
archivio.arcadisantantonio@gmail.com