Chiudi
 Serie 11

Processi 12


11.12 (164)

secc. XVI-XVII

Vertenze tra l’Arca e Bartolomeo Belloni e diversi per l’eredità di Enea Conti

Vol. contenente:

Fasc. 1 (cc. 1-57): «Gorzon, 1578. Pro Veneranda Arca divi Antonii confessoris Paduę cum clarissimo domino Bartholomeo Bellono per li beni da lui intromessi alle Granze de Vescoana per suo credito con Enea Conti» (sec. XVI)

Fasc. 2 (cc. 58-93): «Gorzon, 1636. Pro Veneranda Arca divi Antonii confessoris Paduę contra clarissimum dominum Bartholomeum Bellonum pro intromissione de campi a Vescoana per debito de signori Conti» (sec. XVII)

Fasc. 3 (cc. 94-135): Arca contro Bartolomeo Belloni (sec. XVII)

Fasc. 4 (cc. 136-171): carteggio relativo all’acquisto al pubblico incanto da parte del conte Francesco Capra di alcuni campi un tempo appartenuti ad Enea Conti (sec. XVII)

Fasc. 5 (cc. 172-197): Arca contro Bartolomeo Belloni (sec. XVII)

Fasc. 6 (cc. 198-222): «Gorzon, 1699. Pro Veneranda Archa sancti Antonii confessoris Paduae cum clarissimo Bartolameo Belono corrente per li campi alle Granze de Vescoana per lui tolti in tenuta per credito con Enea Conti» (sec. XVII)

Fasc. 7 (cc. 223-302): «Gorzon, 1624. Pro Veneranda Arca divi Antonii confessoris Paduę contra clarissimum dominum Bartholomeum Bellonum per intromissione de beni alle Granze de Vescoana de’ signori Conti» (sec. XVII)

Fasc. 8 (cc. 303-340): «Scritture concernenti affari della Comunità d’Este et conte Enea Conti come presidente del Canal della Pella et in sua specialiter beni venduteli da detta Communità et recupera de medesimi con deposito Belloni» (sec. XVII)

Fasc. 9 (cc. 341-396): «Processo concernente la ricupera di campi 15 alla Straviezza fatta dalli nobbili homini Marco e Tomaso fratelli Corner come beni del Retratto del Gorzon li 26 aprile 1697; di carte scritte n° 26» (sec. XVII); a cc. 368-368v: sommario di lite per gli anni dal 1655 al 1696

Credits

L’inventario in formato digitale è stato curato da Giorgetta Bonfiglio-Dosio, sulla scorta dell’edizione a stampa: Giorgetta Bonfiglio-Dosio, Giulia Foladore, Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio. Inventario, Padova, Centro studi antoniani, 2017, voll. 3 (Varia, 60)

Orari di apertura

RIAPERTURA ARCHIVIO DELLA VENERANDA ARCA DI S. ANTONIO MERCOLEDì 1 SETTEMBRE SOLO SU APPUNTAMENTO CON GREEN PASS.

Si avvisano i signori Studiosi che, ai sensi del D.L. 23 luglio 2021, n. 105, recante “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche”, a partire dal 6 agosto 2021 l’accesso alla sala studio dell’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è consentito unicamente alle persone in possesso di certificazione verde COVID-19 (il cosiddetto GREEN PASS, che attesta una delle seguenti condizioni: aver fatto la vaccinazione anti COVID-19; essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore; essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi) in corso di validità e previa verifica dell’identità personale.
Le informazioni sulla procedura da seguire per ottenere il GREEN PASS sono disponibili sul sito www.dgc.gov.it.

L’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è aperto nel rispetto del protocollo di sicurezza ANTICOVID19 (MASCHERINA per tutto il tempo di permanenza in sala lettura e DISTANZA MINIMA DI M 1,5 dal personale), e solo su appuntamento con i seguenti orari:

Mercoledì  ore 9:00-12:30
Giovedì       ore 9:00-12:30

Per concordare una visita si prega di utilizzare l’apposito modulo o scrivere un’e-mail a:
archivio.arcadisantantonio@gmail.com