Chiudi
 Serie 36

Gatto 01


 

PROGETTI DELLA DITTA ANGELO GATTO

seconda metà sec. XIX

Unità archivistiche: disegni 2

La serie è costituita da due disegni per due bracciali da realizzare in ferro battuto, non ancora identificati.

Angelo Gatto, artigiano di Padova, nacque il 25 febbraio del 1857 a Voltabrusegana e dedicò tutta la vita alla lavorazione del ferro battuto per arredi d’altare, lampade votive, recinzioni di grandi ville o cancelli per le cappelle di famiglia nei cimiteri. La prima officina di Gatto era situata a Padova in via del Seminario 4, successivamente fu trasferita in via Marghera. L’apice della sua carriera fu raggiunto nel primo decennio del Novecento, quando gli fu affidata la realizzazione di tutte le opere in ferro battuto del nuovo edificio del Seminario Maggiore (cancellata esterna, cancelli interni, ringhiere delle scale). Nel 1914 si occupò delle vetrate d’ingresso e dell’arredo del salone pubblico della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo in via Monte di Pietà. Angelo Gatto morì nel 1932 lasciando in eredità al figlio Giovanni la sua ditta, che ospitò anche il giovane Quirino De Giorgio agli inizi della sua carriera.

*Inventario a stampa, p. 1739.

 

36.1 metà sec. XIX
Studio di un bracciale in ferro battuto
Carboncino lumeggiato, pastello rosso; cm 26 x 60
St. cons. Abbastanza buono, foxing, alcune piegature e piccoli strappi lungo i margini

Credits

L’inventario in formato digitale è stato curato da Giorgetta Bonfiglio-Dosio, sulla scorta dell’edizione a stampa: Giorgetta Bonfiglio-Dosio, Giulia Foladore, Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio. Inventario, Padova, Centro studi antoniani, 2017, voll. 3 (Varia, 60)

Orari di apertura

RIAPERTURA ARCHIVIO DELLA VENERANDA ARCA DI S. ANTONIO MERCOLEDì 1 SETTEMBRE SOLO SU APPUNTAMENTO CON GREEN PASS.

Si avvisano i signori Studiosi che, ai sensi del D.L. 23 luglio 2021, n. 105, recante “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche”, a partire dal 6 agosto 2021 l’accesso alla sala studio dell’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è consentito unicamente alle persone in possesso di certificazione verde COVID-19 (il cosiddetto GREEN PASS, che attesta una delle seguenti condizioni: aver fatto la vaccinazione anti COVID-19; essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore; essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi) in corso di validità e previa verifica dell’identità personale.
Le informazioni sulla procedura da seguire per ottenere il GREEN PASS sono disponibili sul sito www.dgc.gov.it.

L’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è aperto nel rispetto del protocollo di sicurezza ANTICOVID19 (MASCHERINA per tutto il tempo di permanenza in sala lettura e DISTANZA MINIMA DI M 1,5 dal personale), e solo su appuntamento con i seguenti orari:

Mercoledì  ore 9:00-12:30
Giovedì       ore 9:00-12:30

Per concordare una visita si prega di utilizzare l’apposito modulo o scrivere un’e-mail a:
archivio.arcadisantantonio@gmail.com