Chiudi
 Serie 17

Contabilita speciale 01


 

CONTABILITÀ PREPARATORIA E SPECIALE

1445-1961

Unità archivistiche: regg. 164 + fascc. 8 + quaderni 4 + block notes 1 + pacchi 3

In questa serie sono stati inseriti i documenti amministrativi e contabili riferiti ad affari speciali oppure preliminari a registrazioni sistematiche: quindi, i registri prodotti per specifici interventi manutentivi del complesso basilicale e conventuale (forniture di piombo, gestione della sacrestia, restauri del coro, riparo dei danni dell’incendio del 1749, entrate di vario tipo etc.). La serie copre un periodo molto lungo durante il quale la gestione varia in modo anche rilevante.

Durante l’antico regime responsabile della tenuta di questo tipo di contabilità era in genere il fattore di città, del quale è stato possibile ricostruire una serie abbastanza omogenea (serie 18). Si è preferito però lasciare talune scritture contabili in questa serie, senza accorparle alle altre del fattore di città, in considerazione del fatto che sono prodotte per eventi eccezionali e rientrano nell’ordinaria amministrazione del complesso basilicale. Figurano i registri promesse, sui quali sono annotate le promesse di donazioni dei devoti. Alcune unità archivistiche non sono state prese in esame a suo tempo dal Cessi. Altro materiale simile a questo si trova nella serie 21 – Contabilità analitica, opportunamente evidenziato per facilitare la consultazione sistematica e completa.

Dell’epoca otto-novecentesca sono stati rinvenuti quasi esclusivamente registri in forma di bollettari madre/figlia relativi a incassi di differente provenienza: offerte di oggetti preziosi e ceri, all’altare del santo o alla Madonna del Pilastro; incassi per la visita alla cappella del tesoro; esazioni riscosse ad Anguillara. Sono stati rinvenuti anche registri di varia natura non riconducibili a serie precise.

Sono stati inseriti nella serie anche due “alfabeti” che non è stato possibile ricondurre ai registri cui si riferiscono, un memoriale per i debitori insolventi e un registro gravemente danneggiato dall’umidità, quindi inconsultabile.

Si è preferito non inserire la documentazione relativa all’amministrazione e alla contabilità dei proventi del cosiddetto Banco messe, gestito dall’Arca fino al 1867, ma poi trasformato in amministrazione separata costituente l’apposita serie.

La serie si articola in alcune sottoserie, ciascuna illustrata – se necessario – da specifico cappello introduttivo:

  1. Contabilità speciale di antico regime (1445-1801)
  2. Contabilità speciale otto-novecentesca (1810; 1861-1961)
  3. Offerte di oggetti preziosi, ex voto e ceri (1868-1875)
  4. Offerte per la visita alla cappella del tesoro (1856-1930)

*Inventario a stampa,p. 1109-1143.

 

Sottoserie 1. Contabilità speciale di antico regime (1445-1801)

1445-1801

Unità archivistiche: regg. 15 + fascc. 6

In questa sottoserie sono stati collocati i documenti relativi a gestioni contabili speciali effettuate prima del 1801.

 

17.1 (849) 1445-1591
Estratti conto e carteggio relativi ai depositi dell’Arca in banche veneziane e alla Camera dei pegni di Padova

fasc. cart.

Credits

L’inventario in formato digitale è stato curato da Giorgetta Bonfiglio-Dosio, sulla scorta dell’edizione a stampa: Giorgetta Bonfiglio-Dosio, Giulia Foladore, Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio. Inventario, Padova, Centro studi antoniani, 2017, voll. 3 (Varia, 60)

Orari di apertura

RIAPERTURA ARCHIVIO DELLA VENERANDA ARCA DI S. ANTONIO MERCOLEDì 1 SETTEMBRE SOLO SU APPUNTAMENTO CON GREEN PASS.

Si avvisano i signori Studiosi che, ai sensi del D.L. 23 luglio 2021, n. 105, recante “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche”, a partire dal 6 agosto 2021 l’accesso alla sala studio dell’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è consentito unicamente alle persone in possesso di certificazione verde COVID-19 (il cosiddetto GREEN PASS, che attesta una delle seguenti condizioni: aver fatto la vaccinazione anti COVID-19; essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore; essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi) in corso di validità e previa verifica dell’identità personale.
Le informazioni sulla procedura da seguire per ottenere il GREEN PASS sono disponibili sul sito www.dgc.gov.it.

L’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è aperto nel rispetto del protocollo di sicurezza ANTICOVID19 (MASCHERINA per tutto il tempo di permanenza in sala lettura e DISTANZA MINIMA DI M 1,5 dal personale), e solo su appuntamento con i seguenti orari:

Mercoledì  ore 9:00-12:30
Giovedì       ore 9:00-12:30

Per concordare una visita si prega di utilizzare l’apposito modulo o scrivere un’e-mail a:
archivio.arcadisantantonio@gmail.com