Chiudi
 Serie 24

Carteggio 800 900 87


L

Cat. II, cl. IV, n. 3 (p. 132-133)

cassetta moderna di cartone con due lacci di chiusura

Dorso: etichette cart. incollate «Imposte e tasse» (in inchiostro nero di mano coeva) depennato in matita blu di mano posteriore; «Impiegati» (in matita blu di mano posteriore)

contenente i seguenti fascicoli:

24.1401

«Canone attivo verso famiglia Brunelli Bonetti. Affranco» (in matita di mano posteriore): 1831 mar. 11-1834 giu. 23

24.1402

«Affrancazione livello Venturini» (in inchiostro seppia di mano coeva): 1831 giu. 30-1831 lug. 12

24.1403

Affrancazione del livello del Collegio Pratense di Padova: 1832 giu. 3-1846 nov. 26

24.1404

Affrancazione del livello dei fratelli Paolo e Andrea Marchioro del q. Pietro in Anguillara: 1847

24.1405

«Arca contro [Angelo] Spagnolo per canone [livellario]» (in inchiostro nero di mano coeva): 1832 giu. 7-1850 nov. 9

24.1406

«Affranco canone annuo [Andrea] Cittadella Vigodarzere» (in matita di mano posteriore): 1836 ago. 23

24.1407

«Andronico Ottavia livellaria» (in matita di mano posteriore): 1836 mag. 4-1839 apr. 14

24.1408

«Morosini Gatterburg Loredana. Canone per accensione perpetua di lampada» (in matita di mano posteriore): 1837 set. 12-1852 dic. 16

24.1409

«Per il livello Sceriman ora Muja Leon possessor del fondo obbligato» (in inchiostro nero di mano coeva): 1839 mar. 16-1859 mar. 15

24.1410

«Prestazione per accensione lampada. Livello Zen [Carlo e fratelli] Renier» (in matita di mano posteriore): 1840 mar. 22

24.1411

«Canone Zen Vettore e Loredana Zen Chaups. Convenzione giudiziale» (in matita di mano posteriore): 1841 nov. 1°

24.1412

«Canone Martinengo Leopardo già Correr» (in matita di mano posteriore): 1841 mag. 18

24.1413

«Pier Antonio Zon. Accensione lampada» (in matita di mano posteriore): 1823 mar. 6-1841 ago. 10

24.1414

«Livello di lire 30 per un fondo ceduto al Comune di Anguillara» (in matita di mano posteriore): 1841 dic. 30-1842 feb. 15

24.1415

«Livelli del Comune di Anguillara Veneta» (in inchiostro nero di mano coeva): 1843 gen. 10-1936 mag. 2

24.1416

«Livello Zanetti in Padova» (in matita di mano posteriore): 1842 lug. 2-1842 lug. 12

24.1417

«Livello Bonin Zuane» (in matita di mano posteriore): 1844 mag. 31-1844 giu. 27

24.1418

«Fratelli Zen per canone di livello o legato in causa illuminazione di lampada» (in inchiostro nero di mano coeva): 1822 apr. 29-1851 mag. 22

24.1419

Livello degli eredi di Girolamo Valerio: 1846 giu. 30-1886 mag. 8

24.1420

«Livello Vignato Angelo in Anguillara» (in matita di mano posteriore): 1817 lug. 22-1847 mar. 6

24.1421

«Livello Talpo Luigi fu Felice» (in matita di mano posteriore): 1847 nov. 13-1848 gen. 31

24.1422

«Livello Ceccolin [Antonio e Francesco] fratelli in Anguillara» (in matita di mano posteriore): 1847 ott. 26

24.1423

«Canone livellario Turetta Antonio» (in matita di mano posteriore): 1847 giu. 1°-1869 set. 1°

24.1424

Livello affrancato di Antonio Cominato e Caterina Bassani: 1847 ott. 26-1894 nov. 21

24.1425

Livello di Andrea Morello, fu Basilio, in Anguillara: 1848 gen. 15

24.1426

«Atti del legato Grigoletto Giuseppe ora i figli Innocente e Luigi sopra beni in Casalserugo» (in inchiostro nero di mano coeva): 1848 dic. 23-1870 nov. 19

24.1427

«Istanza di Domenica Milani, vedova Gobbato, tutrice dei minori fu Pietro Gobbato con cui implora l’intervento dell’Amministrazione sopra turbativa di possesso per opera di Giovanni Carraro, ditto Meneghello, sopra fondo soggetto a livello» (in inchiostro nero di mano coeva): 1849 nov. 23

24.1428

«Congregazione di Carità di Venezia» (in matita di mano posteriore): 1849 ott. 15-1863 apr. 9

24.1429

Livello di Antonio e Sebastiano Rossetto, fu Filippo, e di Antonio Bettella, fu Pasquale: 1849 feb. 22-1933 mar. 29

24.1430

«Livello Simon Angelo affrancato» (in matita di mano posteriore): 1851 apr. 28-1853 ago. 21

24.1431

«Livello Zanardo fratelli di Enrico ed Enrico fu Giusepppe» (in inchiostro nero di mano coeva): 1849 mar. 7-1939 giu. 30

24.1432

«Canone perpetuo per accensione lampada famiglia Gradenigo (1671), poi Foscarini Garzoni Marco, poi famiglia Michiel (eliminato credito verso defunto Foscarini)» (in matita di mano posteriore): 1826 apr. 29-1850 dic. 23

24.1433

«Canone del re di Baviera per accensione lampada all’altare dell’Arca» (in matita di mano posteriore): 1850 mag. 27-1871 mag. 19

24.1434

«Prestazione annua Bortolamio Miara per accensione lampada» (in matita di mano posteriore): 1850 mar. 5-1851 feb. 1°

24.1435

«Livello Schionati Giovanni Battista» (in matita di mano posteriore): 1851 ott. 14-1852 lug. 5

24.1436

«Canoni Salvagnini Pietro e Giovanni» (in matita di mano posteriore): 1849 mag. 12-1880 gen. 21

24.1437

«Livello Lorise Antonia» (in matita di mano posteriore): [post 1813 lug. 5], con doc. in copia dal 1727 mag. 27

24.1438

«Livelli eliminati: Trevisan- Lovise- De Angelis; Carraro Antonio, ditto Meneghello, Pisani Francesco» (in matita di mano posteriore): 1820 dic. 5-1853 mag. 4

24.1439

«Livelli attivi in città di Padova (varie)» (in matita di mano posteriore): camicie parlanti originarie svuotate da precedenti riordinatori: [sec. XIX ex.]

24.1440

«Affranco livello Lusiani Antonia» (in matita di mano posteriore): 1854 dic. 3-1856 gen. 8

24.1441

«Livello Morselli Caterina (già Cesare Giovanni fu Antonio)» (in matita di mano posteriore): 1885 ott. 7-1928 dic. 21

     

Credits

L’inventario in formato digitale è stato curato da Giorgetta Bonfiglio-Dosio, sulla scorta dell’edizione a stampa: Giorgetta Bonfiglio-Dosio, Giulia Foladore, Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio. Inventario, Padova, Centro studi antoniani, 2017, voll. 3 (Varia, 60)

Orari di apertura

L’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è aperto nel rispetto del protocollo di sicurezza ANTICOVID19 (mascherina chirurgica e distanza minima di metri 1,5 dal personale), e solo su appuntamento con i seguenti orari:

Martedì      ore 9:00-12:30
Mercoledì  ore 9:00-12:30
e ore 14:00-15:30
Giovedì       ore 9:00-12:30

Per concordare una visita si prega di utilizzare l’apposito modulo o scrivere un’e-mail a:
archivio.arcadisantantonio@gmail.com