Chiudi
 Serie 24

Carteggio 800 900 117


L

Cat. II, cl. VII, n. 1 (p. 174)

cassetta moderna di cartone con due lacci di chiusura

Dorso: etichetta cart. incollata «Cat. II. Finanze» (dattiloscritto) con aggiunto «[cl. VII.] Eredità, donazioni, elemosine, mansionerie» (in inchiostro nero di mano coeva)

contenente i seguenti fascicoli:

24.1767

«Mansioneria Flangini. Regolazioni e conguaglio delle messe arretrate e correnti e delle relative elemosine» (in inchiostro nero di mano coeva); «Mansioneria dottor Flangini Benedetto (16 febbraio 1611), (n. 156 messe annue perpetue da celebrarsi tre giorni per settimana in basilica)» (in matita di mano posteriore): 1716 lug. 28-1879 ago. 20

24.1768

«Mansioneria Maroli. Regolazioni e conguaglio delle messe arretrate e correnti e delle relative elemosine» (in inchiostro nero di mano coeva); «Mansioneria capitano Maroli Marco (3 giugno 1653), (n. 3 messe settimanali perpetue pari a n. 156 messe annuali da celebrarsi in basilica)» (in matita di mano posteriore): 1821 gen. 9-1888 apr. 26, con doc. in copia dal 1654 mag. 18

24.1769

«Mansioneria Brancamonte. Regolazioni e conguaglio delle messe arretrate e correnti e delle relative elemosine» (in inchiostro nero di mano coeva); «Mansioneria sua eccellenza Gaspare Bagnamonte conte di Pignoranda, vicerè di Napoli (6 novembre 1656 [1658]), (n. 2 messe settimanali perpetue pari ad annue n. 104 da celebrarsi in basilica, altare di sant’Antonio)» (in matita di mano posteriore): 1821 gen. 9-1888 apr. 17, con doc. in copia dal 1658 nov. 6

24.1770

«Mansioneria Pavanella. Regolazioni e conguaglio delle messe arretrate e correnti e delle relative elemosine» (in inchiostro nero di mano coeva); «Mansioneria Pavanello Lucrezia (26 ottobre 1552), (n. 156 messe annuali perpetue da celebrarsi in tre giorni di ogni settimana in basilica)» (in matita di mano posteriore): 1821 gen. 9-1888 apr. 17, con doc. in copia dal 1552 ott. 26

24.1771

«Mansioneria Pagana-Salgieri. Regolazioni e conguaglio delle messe arretrate e correnti e delle relative elemosine» (in inchiostro nero di mano coeva); «Mansioneria Catterina Pagana, vedova Salghieri (11 marzo 1668), (n. 3 messe settimanali perpetue pari ad annue 156 nella cappella di San Lodovico in basilica)» (in matita di mano posteriore): 1821 gen. 9-1888 apr. 17, con doc. in copia dal 1668 mar. 11

24.1772

«Mansioneria Bonzanini Novellini. Regolazioni e conguaglio delle messe arretrate e correnti e delle relative elemosine» (in inchiostro nero di mano coeva); «Mansioneria Bonzanini Catterina Pagana in Novellini (28 giugno 1528), (una messa quotidiana perpetua all’altare del Santo)» (in matita di mano posteriore): 1821 gen. 9-1888 apr. 17, con doc. in copia dal 1528 giu. 28

24.1773

«Bartolommeo Miara» (in inchiostro seppia di mano coeva); «Canone illuminazione di una lampada» (in matita di mano posteriore): 1820 mag. 16-1820 giu. 2

24.1774

«Mansioneria Barisona da Ponte. Regolazioni e conguaglio delle messe arretrate e correnti e delle relative elemosine» (in inchiostro nero di mano coeva); «Mansioneria Giustina Barisona da Ponte (13 agosto 1668), a) una messa mortuaria; b) una messa funebre cantata ogni anniversario della morte (19 maggio) con catafalco e quattro torce; c) n. 40 messe mortuarie annue e il giorno dell’anniversario o il seguente, se festivo» (in matita di mano posteriore): 1820 ago. 16-1879 ago. 20, con doc. in copia dal 1668 ago. 13

24.1775

«Mansioneria Carlotti. Regolazioni e conguaglio delle messe arretrate e correnti e delle relative elemosine» (in inchiostro nero di mano coeva); «Mansioneria Carlotti Pasquino (fondata su fabbrica molini in contrà del Maglio), (2 messe quotidiane perpetue pari a n. 730 messe annue da celebrarsi all’altare del Santo)» (in matita di mano posteriore): 1820 ago. 16-1888 apr. 17, con doc. in copia dal 1634 set. 15

24.1776

«Mansioneria Fornace. Regolazioni e conguaglio delle messe arretrate e correnti e delle relative elemosine» (in inchiostro nero di mano coeva); «Mansioneria Fornace (9 agosto 1615), (n. 3 messe settimanali perpetue pari ad annue n. 156 messe)» (in matita di mano posteriore): 1821 gen. 9-1879 ago. 20, con doc. in copia dal 1615 ago. 9

24.1777

«Mansioneria Morandini. Regolazioni e conguaglio delle messe arretrate e correnti e delle relative elemosine» (in inchiostro nero di mano coeva); «Mansioneria Morandina Isabella (26 maggio 1673), (n. 24 messe perpetue da celebrarsi in basilica)» (in matita di mano posteriore): 1821 gen. 9-1887 mag. 22, con doc. in copia dal 1673 mag. 26

24.1778

«Mansioneria Santulliana. Regolazioni e conguaglio delle messe arretrate e correnti e delle relative elemosine» (in inchiostro nero di mano coeva); «Mansioneria Santulliana Camillo per la cappella di San Giovanni Evangelista o del Crocifisso (28 giugno 1631), (n. 156 messe perpetue da celebrarsi 3 per settimana all’altare della cappella di San Giovanni evangelista e una all’anniversario)» (in matita di mano posteriore): 1821 gen. 9-1879 ago. 20, con doc. in copia dal 1631 giu. 28

24.1779

«Mansioneria Salvioni. Regolazioni e conguaglio delle messe arretrate e correnti e delle relative elemosine» (in inchiostro nero di mano coeva); «Mansioneria Salvioni Ambrosina (7 gennaio 1646), (n. 40 messe perpetue da celebrarsi in basilica)» (in matita di mano posteriore): 1821 gen. 9-1879 ago. 20, con doc. in copia dal 1646 gen. 7

24.1780

«Per il legato Dolfin Cornelia» (in inchiostro nero di mano coeva); «Legato Gradenigo abbate, 1671 per accensione lampada; poi Gradenigo Dolfin Cornelia, poi Foscarini Garzoni Marco e Michieli consorti poi Michieli conte Luigi affrancante, 1884» (in matita di mano posteriore): 1855 gen. 16-1884 set. 23

     

Credits

L’inventario in formato digitale è stato curato da Giorgetta Bonfiglio-Dosio, sulla scorta dell’edizione a stampa: Giorgetta Bonfiglio-Dosio, Giulia Foladore, Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio. Inventario, Padova, Centro studi antoniani, 2017, voll. 3 (Varia, 60)

Orari di apertura

INFORMIAMO CHE A SEGUITO DELL’EMERGENZA CORONAVIRUS L’ARCHIVIO RESTERA’ CHIUSO AL PUBBLICO FINO A NUOVA DISPOSIZIONE.

L’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è aperto solo su appuntamento con i seguenti orari:

Mercoledì ore 8:45-12:30 e 14:30-18:00
Giovedì ore 8:45-12:30

Per concordare una visita si prega di contattare la referente tramite l’apposito modulo
o direttamente tramite l’e-mail a:
archivio.arcadisantantonio@gmail.com