Chiudi
 Serie 10

Affittanze 01


AFFITTANZE

1496-1804; 1887-1946

Unità archivistiche: regg. 9 + bb. 3 + cassette moderne di cartone 7 + pacchi 1 + voll. 8

La serie, per la sezione di antico regime, è stata articolata in sottoserie: 1) contratti di locazione (n. 1-17); 2) carteggio preparatorio (n. 18-22); 3) stridori per affittanze (n. 23); 4) carteggio fiscale e amministrativo (n. 24-25). La prima sottoserie è costituita da registri e volumi contenenti i contratti, che a partire dall’inizio del XVIII secolo erano scritti su moduli prestampati, talvolta esplicitando il loro carattere di scrittura privata.

La seconda comprende il carteggio preparatorio alla stesura dei contratti di locazione, che prevedeva una procedura articolata in più fasi: quando c’era un bene libero da affittare, l’Arca ne dava comunicazione con ampia pubblicità; gli interessati presentavano domanda e proponevano le condizioni di affitto scritte su “polizze”; dopo di che l’ente decideva a chi affittare il bene e stipulava il contratto. Il carteggio comprende anche normativa di riferimento (ad es. proclami del podestà di Rovigo). La descrizione dei documenti contenuti nelle cassette indica «Carteggio preparatorio per la definizione dei contratti di locazione» e segnala la consistenza dei fascicoli creati ex post, probabilmente dal Cessi, e la presenza di eventuali pezzi legati.

La terza sottoserie è costituita da un’unica busta contenente gli «stridori», vale a dire gli annunci di vacanza di affittuari su determinati beni, che si presentano in forma di fogli sciolti, ms o a stampa o di volumi ottenuti legando assieme le carte.

Infine la quarta sottoserie comprende registri e fogli sciolti conservati in cassette, documenti di carattere fiscale (estimi e vertenze con le pubbliche autorità) e relazioni ispettive di Anguillara.

La sezione otto-novecentesca, collocata in coda, comprende due soli registri, tenuti e compilati secondo le norme civilistiche allora in vigore.

Inventario a stampa, p.495-507.

Sezione I: antico regime

Sottoserie 1: contratti di locazione

10.1 (130)

1574 mar. 5-1620 mar. 19

Contratti di locazione

Copie degli instrumenti rogati dai cancellieri

– cc. [3-4] iniziali: «Index» elenco dei documenti con riferimento al negozio giuridico e con rinvio alla c. (funzionante)

Reg. cart.

Credits

L’inventario in formato digitale è stato curato da Giorgetta Bonfiglio-Dosio, sulla scorta dell’edizione a stampa: Giorgetta Bonfiglio-Dosio, Giulia Foladore, Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio. Inventario, Padova, Centro studi antoniani, 2017, voll. 3 (Varia, 60)

Orari di apertura

RIAPERTURA ARCHIVIO DELLA VENERANDA ARCA DI S. ANTONIO MERCOLEDì 1 SETTEMBRE SOLO SU APPUNTAMENTO CON GREEN PASS.

Si avvisano i signori Studiosi che, ai sensi del D.L. 23 luglio 2021, n. 105, recante “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche”, a partire dal 6 agosto 2021 l’accesso alla sala studio dell’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è consentito unicamente alle persone in possesso di certificazione verde COVID-19 (il cosiddetto GREEN PASS, che attesta una delle seguenti condizioni: aver fatto la vaccinazione anti COVID-19; essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore; essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi) in corso di validità e previa verifica dell’identità personale.
Le informazioni sulla procedura da seguire per ottenere il GREEN PASS sono disponibili sul sito www.dgc.gov.it.

L’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio è aperto nel rispetto del protocollo di sicurezza ANTICOVID19 (MASCHERINA per tutto il tempo di permanenza in sala lettura e DISTANZA MINIMA DI M 1,5 dal personale), e solo su appuntamento con i seguenti orari:

Mercoledì  ore 9:00-12:30
Giovedì       ore 9:00-12:30

Per concordare una visita si prega di utilizzare l’apposito modulo o scrivere un’e-mail a:
archivio.arcadisantantonio@gmail.com